Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

INNOVAZIONE

PA digitale, il magnetofono è 2.0

Lo strumento targato Cedat85 consente di verbalizzare assemblee con una forte riduzione di costi. Più veloce anche il processo di archiviazione. Camera dei Deputati, Presidenza del Consiglio e Csm le prime PA ad usarlo. 200 i Comuni

12 Nov 2014

E.L.

Verbalizzazioni di sedute di consigli e commissioni comunali, provinciali e regionali, Indicizzazione e sincronizzazione audio/video mediante sistemi di riconoscimento automatico del parlato, sottotitolazione: sono queste le principali funzionalità offerta da Magnetofono 2.0, la soluzione tecnologica dedicata al mercato della PA elaborata e brevettata dal gruppo Cedat85.

L’azienda, che opera da oltre 25 anni nello sviluppo di tecnologie per il riconoscimento vocale e la verbalizzazione automatica, è da sempre impegnata nell’offrire soluzioni altamente innovative grazie al proprio centro di Ricerca e Sviluppo interno. Magnetofono 2.0 una tecnologia innovativa che consente velocità e trasparenza delle informazioni su delibere e provvedimenti, riduzione dei costi di verbalizzazione, archiviazione delle Assemblee comunali e massima trasparenza verso i cittadini

Si tratta di un sistema innovativo per la verbalizzazione avanzata che non solo trascrive l’audio ma è in grado di riconoscere anche chi sta parlando, in questo modo viene attribuito ciascun intervento al singolo oratore. Il sistema gestisce l’intero processo per la trasformazione di un discorso parlato in testo scritto: dalla registrazione dell’audio alla bozza in trascrizione automatica, all’archiviazione congiunta di audio e testo, all’indicizzazione ed alla semplice fruizione e archiviazione on-demand dei contenuti multimediali. Una tecnologia indispensabile alle PA che vogliono stare al passo con l’evoluzione digitale in corso, creare valore per i propri utenti, risparmiare drasticamente sui costi, garantire trasparenza e partecipazione attiva della comunità.

Sono numerose le istituzioni centrali (Camera dei deputati, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero dell’Interno, Csm) e le pubbliche amministrazioni locali di cui oltre 200 comuni che hanno adottato la tecnologia di Cedat 85 che consente massima trasparenza su delibere e provvedimenti, riduzione dei costi di verbalizzazione e creazione di un archivio costantemente aggiornato e consultabile on demand.

L’utilizzo di Magnetofono 2.0 permette di ottenere la registrazione delle assemblee consiliari direttamente in formato digitale e la trascrizione simultanea e automatica del parlato. Grazie allo strumento si può inoltre ottenerel’ archiviazione online delle registrazioni con accesso sicuro a un sito dedicato e la sincronizzazione del testo e dell’audio per una ricerca per singole parole, oratore e ordine del giorno nonché streaming web delle assemblee. Il tutto con una riduzione di spesa notevole, qualunque sia la dimensione dell’ente.

Magnetofono 2.0 produce e invia in modo automatico, già durante la fase di registrazione, porzioni di audio di durata predefinita ad un server centrale che ne gestisce, sempre automaticamente, la produzione del testo, il riconoscimento della voce di ciascun oratore con l’inserimento del nome all’interno del testo trascritto e relativo al suo intervento, la pubblicazione su pagina web dedicata.

Articolo 1 di 5