AGENDA DIGITALE

PA paperless più vicina, arriva il portale dei servizi online

Sottoscritto il contratto quadro relativo all’Spc Cloud: iter semplificato e zero burocrazia per le amministrazioni che vogliono offrire prestazioni digitali. In campo Almaviva, Almawave, Indra e PwC. Sul piatto 450 milioni

08 Ago 2017

F.Me.

Più vicina la PA del futuro. E’ stato sottoscritto il contratto quadro relativo al Sistema Pubblico di Connettività (Spc) Cloud Lotto 4 tra il Raggruppamento Temporaneo d’Imprese – composto da Almaviva, in qualità di mandataria, Almawave, Indra e PwC – e Consip. L’obiettivo è la realizzazione dei portali e servizi online per un valore di 450 milioni di euro in 5 anni.

Da oggi le PA – ministeri ed enti locali – possono lanciare in tempi rapidi servizi online per i cittadini che potranno accedervi anche tramite app. L’iter passa attraverso il sito http://www.spclotto4.it/: le amministrazioni presentano un piano di fabbisogni che permetterà entro due mesi di attivare un portale di servizi al cittadino. Per realizzare i portali si puà attingere ai fondi Pon Governance. I servizi attivabili online sono tipicamente quelli anagrafici ma anche il ticketing online dei musei o ancora il pagamento online delle multe. Sarà possibile anche accedere la fascicolo sanitario elettronico e interagire con i Cup regionali.

Il nuovo progetto concretizza la svolta digitale del Paese: lo sviluppo di siti e applicazioni web trasforma e semplifica la comunicazione tra cittadini, imprese e Pubbliche Amministrazioni attraverso servizi innovativi abilitanti, forniti secondo un modello di community cloud, fruibili anche in mobilità grazie a un design mobile first e allo sviluppo di App dedicate.

“La combinazione degli obiettivi previsti dal Lotto 4 e dal Lotto 3, quest’ultimo dedicato a interoperabilità, Open Data e Big Data e aggiudicato alla stessa Rti, favorisce l’attuazione dell’Agenda Digitale e il raggiungimento degli obiettivi istituzionali delle PA, secondo gli indirizzi definiti da Agid, in coerenza con la Strategia Europa 2020”, spiega una nota di Almaviva.

WHITEPAPER
Come è cambiato in Italia il quadro normativo dei pagamenti digitali verso la PA?

Il Sistema Pubblico di Connettività si configura quale cornice nazionale che definisce infrastrutture tecnologiche, regole e strumenti per la digitalizzazione della PA centrale e locale, assicurando interoperabilità e coordinamento dei sistemi informativi. Propone lo sviluppo di servizi digitali incentrati sul cittadino, razionalizzando tempi e costi, grazie a procedure più rapide ed efficienti. In questo ambito, l’adesione ai contratti quadro garantisce elevati standard qualitativi e risparmi derivanti dalla riduzione dei costi unitari dei servizi e dei costi amministrativi per le gare delle singole PA, non più necessarie.

Spc inoltre può contribuire validamente all’attuazione degli obiettivi legati ai Programmi Operativi finanziati dall’Unione Europea, proponendo strumenti e soluzioni sui quali indirizzare la realizzazione dei progetti.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
Almaviva
C
consip
P
pa digitale
S
SERVIZI ONLINE