Pagamenti innnovativi, cresce la maxi-alleanza Swift - CorCom

BANKING

Pagamenti innnovativi, cresce la maxi-alleanza Swift

In campo anche Unicredit e Intesa Sanpaolo che portano a 45 il totale degli istituti aderenti alla piattaforma per le transazioni transfrontaliere. Si lavora alle soluzioni di messaggistica nel business to business

21 Gen 2016

A.S.

Il progetto “Swift” per l’innovazione dei pagamenti a livello globale ha raccolto dal suo lancio a dicembre l’adesione di 45 tra le più importanti banche del mondo: per l’Italia parteciperanno da subito Unicredit e Intesa Sanpaolo, insieme ai principali istituti di credito europei, della regione Asia-Pacifico, dell’Africa e delle Americhe, con il gruppo pilota che partirà con la sperimentazione nelle prossime settimane.

“L’entusiastica partecipazione da parte delle maggiori banche dimostra l’importanza di questo progetto di innovazione nel mondo dei pagamenti globali – afferma Christian Saradifis, chief marketing officer di Swift – nonché l’impegno del settore bancario a offrire maggiore velocità, trasparenza e prevedibilità nei pagamenti transfrontalieri”.

Obiettivo del progetto è migliorare la qualità delle transazioni transfrontaliere sfruttando la piattaforma per la messaggistica di Swift e la sua portata globale. Con l’aiuto del settore bancario, Swift ha creato nuove regole basate su contratti di servizio multilaterali, offrendo alle banche l’opportunità di una collaborazione innovativa ed efficace fra loro. In questa prima fase, il servizio si focalizzerà sui pagamenti business to business.

Ideato per aiutare le imprese a sviluppare il loro business a livello internazionale, migliorare le relazioni con i fornitori e consentire una gestione più efficiente della tesoreria, il progetto, si legge in una nota di Swift, permetterà alle corporate di beneficiare di servizi di pagamento offerti direttamente dalle banche, migliorati e più avanzati, caratterizzati essenzialmente da disponibilità immediata dei fondi, trasparenza e prevedibilità delle commissioni, tracciabilità end-to-end dei pagamenti e trasferimento di informazioni dettagliate sui pagamenti.

“Ideata per i tesorieri di impresa, questa iniziativa permetterà alle banche di migliorare sensibilmente la customer experience nell’ambito dei pagamenti internazionali – aggiunge Wim Raymaekers, head of correspondent banking di Swift – Attraverso la community globale di Swift e l’applicazione innovativa della sua comprovata tecnologia, il nuovo servizio si espanderà rapidamente provocando un impatto estremamente positivo sul panorama dei pagamenti globali.”

“Questa iniziativa di innovazione dei pagamenti globali consentirà una maggiore cooperazione fra le banche a livello mondiale – conclude Claudio Camozzo, co-head del global transaction banking di UniCredit Italia – Questo si tradurrà in miglioramenti del livello di servizio, a tutto vantaggio del cliente finale”.