TURISMO DIGITALE

Parte Virtual Reality Bus per scoprire l’antica Roma in 3D

Prende il via il 23 giugno l’experience tour realizzato da Invisible Cities con il supporto di Linkem. La tecnologia di realtà virtuale visor free consentirà un viaggio nel tempo 3D e multisensoriale all’interno di un bus elettrico che si muoverà tra i resti archeologici della capitale

21 Giu 2022

Domenico Aliperto

Muoversi tra gli attuali resti archeologici della Roma antica e scoprirne l’aspetto originario, viaggiando all’interno di ricostruzioni 3D realizzate da un team di specialisti di effetti visivi e curatori. Tutto ciò sarà possibile, a partire dal 23 giugno, grazie al Virtual Reality Bus realizzato da Invisible Cities, startup innovativa creata da Arsenale 23 con il supporto di Linkem.

L’experience tour, si legge in una nota, prevede una immersione 3D con speciale tecnologia Vr “visor free”: tutte le ricostruzioni delle architetture vengono fruite direttamente sugli schermi Oled sovrapposti ai finestrini del Bus e un sistema di tendine motorizzate permetterà di ammirare le bellezze di oggi e di confrontarle con quelle del passato.

L’esperienza offerta da Vr bus

Si tratta di un viaggio all’indietro nel tempo a 360 gradi, che coinvolgerà tutti i sensi: i suoni e la musica a bordo e il sistema integrato di emissione di fragranze appositamente sviluppato da Integra Fragances consentiranno all’utente di ammirare le ricostruzioni virtuali e di immergersi nell’atmosfera di alcuni luoghi storici del percorso, vivendo così un’esperienza unica. Grazie al Movx – un brevetto che include tre Gps, un accelerometro a tre assi, un magnetometro, un velocimetro e un laser di superficie – sarà possibile sincronizzare la velocità e la posizione del bus nello spazio fisico reale con quelli nello spazio virtuale, permettendo la registrazione e la riproduzione di ogni movimento, curva, buca o dosso durante il tragitto.

WHITEPAPER
Robot intelligenti: i vantaggi nei progetti di automazione nell'Industry4.0
Industria 4.0
Realtà virtuale

In questa scommessa all’insegna dell’innovazione e della tecnologia, il progetto non perde di vista la sostenibilità: il Vr Bus è infatti totalmente elettrico.

Costi e orari dell’attrazione

Promossa da Roma Culture, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali in collaborazione con il Parco Archeologico del Colosseo e con il supporto organizzativo di Zètema Progetto Cultura, la mostra “Roma Imperiale – Virtual Reality Bus” sarà attiva tutti i giorni dalle 16.20 alle 19.40 (ultima corsa), al costo di 15 euro, con partenza da Piazza della Madonna di Loreto (Via dei Fori Imperiali). Il percorso, della durata di 30 minuti, è fruibile in italiano e in inglese. I biglietti possono essere acquistati direttamente presso la biglietteria in prossimità della Colonna Traiana (Fori Imperiali) oppure online sul sito www.vrbusroma.it

“Il progetto Vr Bus”, ha commentato il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, in occasione della presentazione dell’attrazione, “permetterà ai visitatori di immergersi letteralmente dentro la storia di Roma. Un’iniziativa moderna e unica nel suo genere che supportiamo per raccontare la storia millenaria della Capitale in una nuova veste capace di attrarre ulteriormente pubblico oltre che a coinvolgere anche le romane e i romani in un viaggio alla scoperta del passato di Roma. In più lo facciamo all’insegna della sostenibilità dato che il bus adibito al servizio è un mezzo totalmente elettrico, nel rispetto dell’ambiente e nella cura dei luoghi circostanti”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5