Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Per il nuovo portafoglio Innovazione Barroso sceglie la Geoghegan-Quinn

Il commissario redigerà la normativa sull’innovazione in collaborazione con le Commissioni Industria ed Educazione

30 Nov 2009

Ancora una donna scelta come responsabile di commissioni ad “alto
valore tecnologico”. Dopo la nomina di Neelie Kroes a commissario
per l’Agenda digitale e quella di Viviane Reding a commissario
della Giustizia – carica grazie alla quale di occuperà di
rinnovare la legislazione sulla protezione dati – Barroso sceglie
l’irlandese Maire Geoghegan-Quinn a titolare del portafoglio
Ricerca e Innovazione. Si tratta di una commissione nuova di zecca
che prendere il posto della “vecchia” Ricerca e Sviluppo.
Il primo – e forse più arduo compito – della Maire
Geoghegan-Quinn sarà quello di lavorare alla nuova legge per
l’Innovazione in collaborazione con la Commissione industria e
anche con l’istituto europeo per l’Innovazione tecnologica,
coordinato dal commissario all’Educazione e alla cultura, la
cipriota Androulla Vassiliou.

Articolo 1 di 5