Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Premio all’innovazione delle relazioni commerciali

18 Ott 2013

Il Gruppo Intesa Sanpaolo è l’unica banca italiana tra i vincitori di una competizione a livello mondiale dedicata ai progetti più innovativi nel settore dei servizi finanziari. Il progetto di Intesa Sanpaolo ha consentito di rendere più ricca e completa la relazione commerciale tra clienti e gestori e di misurarne frequenza e intensità in maniera oggettiva. È un’innovazione patrimonio di circa 50.000 operatori della Banca dei Territori, che in poco più di un anno ha contribuito a un incremento medio del 28% delle consulenze prestate in filiale.

Il premio è stato assegnato ieri a Parigi da Efma e Accenture, promotori dell’iniziativa

Il Gruppo Intesa Sanpaolo è stato premiato da Efma e Accenture per aver innovato il dialogo commerciale tra gestori e clienti attraverso l’analisi della frequenza e dell’intensità della relazione e per averne esteso l’applicazione a tutta la rete. La consegna del riconoscimento, nella categoria Best customer analytics and big data innovation, è avvenuta ieri a Parigi durante la cerimonia ufficiale dei Distribution & Marketing Awards 2013. Per il Ceo Carlo Messina: “È significativo che Intesa Sanpaolo si sia distinta tra tanti capaci e meritevoli candidati provenienti da tutto il mondo. La banca può competere ad ogni livello con le migliori banche retail e ritengo particolarmente importante che il premio riconosca un investimento strategico negli strumenti a supporto della relazione con il cliente, che è il centro del nostro interesse”.

Intesa Sanpaolo ha consolidato la rimodulazione del dialogo commerciale tra clienti e gestori nel corso del 2012, spostando il focus principale dal successo nelle vendite alla qualità della relazione. Quello che prima era un elemento intangibile, grazie a un investimento in tecnologia e competenze analitiche è diventato un parametro misurabile. In concreto, la banca si è attrezzata per poter comprendere in maniera oggettiva quanto e come sta curando il proprio portafoglio di clienti. Intesa Sanpaolo ha inoltre ripensato la gestione della filiera interna, raggruppando in un unico settore operativo Pianificazione e Controllo di Gestione, le attività di acquisizione dei dati (bisogni della clientela), analisi e risposta.

Questa innovazione è ora patrimonio comune di 50.000 addetti della Banca dei Territori e ha contribuito a una crescita media del 28% delle consulenze prestate in filiale nell’ultimo anno, contenendo in maniera significativa il fisiologico tasso di perdita di clientela.

Sul portale www.efma.com/accenture sono disponibili la descrizione del progetto presentato da Intesa Sanpaolo e quelli di oltre 150 istituzioni finanziarie provenienti da 54 paesi.