Prenotazioni vaccino Covid19: come registrarsi con Poste

LA PIATTAFORMA

Prenotazioni vaccino Covid19, con Poste anche via Postamat e portalettere

Il sistema messo in campo dall’azienda guidata da Matteo Del Fante pronto al debutto. Sarà usato anche in Lombardia dopo il caso dei ritardi della società informatica Aria. A disposizione un call center dedicato

22 Mar 2021

Mi Fio

Lombardia, Sicilia, Calabria, Marche, Abruzzo e Basilicata: sono queste le regioni in cui sarà possibile effettuare la prenotazione per i vaccini Covid19 attraverso Poste Italiane.

Vaccino Covid19, come prenotarsi con Poste

L’azienda guidata da Matteo Del Fante metterà a disposizione quattro canali per velocizzare le registrazioni: oltre alla modalità online, ci si potrà prenotare attraverso gli sportelli Postamat inserendo la propria tessera sanitaria, oppure tramite i palmari in dotazione ai portalettere. E sarà a disposizione anche un call center dedicato.

In Lombardia Poste sostituirà Aria

Ed è proprio su Poste che si sono accesi i riflettori dopo il caos scoppiato nella Regione Lombardia: nel mirino le inefficienze della società Aria che ha realizzato la piattaforma per la gestione della campagna vaccinale. Nata il primo luglio 2019 dalla fusione delle tre società regionali, Arca (Centrale Acquisti regionale), Lispa (Lombardia Informatica) e Ilspa (Infrastrutture Lombarde), Aria Spa è presieduta dall’ex numero uno di Lombardia Informatica, Francesco Ferri, mentre fresco di nomina è il direttore generale della società, Lorenzo Gubian, arrivato ad agosto a sostituire Filippo Buongiovanni, coinvolto nello “scandalo camici” che ha riguardato anche i famigliari del governatore Attilio Fontana.

Fra sms non ricevuti dopo la prenotazione agli appuntamenti fissati a decine di chilometri di distanza rispetto al loro comune di residenza, fino ai casi dell’ospedale Niguarda, con 300 anziani convocati l’11 marzo ma non presenti nelle liste dei vaccinatori, e a quelli più recenti di Cremona, Como e Monza, con centinaia di dosi pronte ma sms non inviati, Aria Spa è finita nel mirino dei vertici della Regione Lombardia. La vice governatrice e assessora Letizia Moratti si è scagliata contro l’azienda, definendola “incapace di gestire le prenotazioni in modo decente”.

Stando a indiscrezioni il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana è in procinto di cambiare la governance della società Aria azzerando le principali cariche della società.

L’attivazione della piattaforma Poste che andrà a sostituire quella di Aria è attesa già in settimana secondo quanto dichiarato dal leader della Lega Matteo Salvini.

La piattaforma di Poste sarà in grado di tracciare il percorso dei vaccini dall’arrivo fino alla distribuzione effettuata dal corriere espresso Sda. Nella battaglia contro la pandemia Poste ha infatti messo a disposizione anche le sue strutture logistiche con il Corriere Sda in collaborazione con l’Esercito Italiano per la distribuzione dei vaccini su tutto il territorio nazionale.

@RIPRODUZIONE RISERVATA