APPLICAZIONI

Privacy, allarme su Siri: rivela i dati personali anche a telefono spento

Trend Micro: l’assistente personale si attiva anche a dispositivo bloccato, con rischi per contatti, informazioni sensibili e social network

18 Nov 2015

Andrea Frollà

Una falla nel sistema vocale Siri dei dispositivi Apple rivela i dati personali. A mettere in guardia dai rischi potenziali dell’uso dell’assistente personale di iPhone e iPad è Trend Micro, società specializzata in sicurezza per il cloud, che nei propri laboratori ha individuato alcune criticità nell’utilizzo dei comandi vocali.

È infatti possibile chiedere aiuto a Siri bypassando il passcode, ossia anche se il dispositivo è bloccato tramite l’assistente vocale si può accedere alle app installate e ai relativi dati. Il rischio riguarda la possibilità di accedere anche ai comandi che permettono di ottenere nomi, numeri, impegni nel calendario e molto altro.

WHITEPAPER
La guida per scegliere il miglior antivirus gratuito per il tuo PC
Personal Computing
Privacy

Tra i comandi eseguibili tramite Siri a dispositivo bloccato rientrano la chiamata, l’invio di un messaggio e l’accesso ai dettagli di uno specifico contatto, l’apertura della mappa inclusa di geolocalizzazione, l’invio di un post su Facebook, la visualizzazione di indirizzi mail e la gestione del calendario.

Tutte azioni potenzialmente dannosi per l’utente e contro i quali Trend Micro, che ha notificato ad Apple questa criticità, consiglia di disattivare Siri fin quando il problema non verrà risolto dal colosso di Cupertino.