Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

L'OPERAZIONE

Qualcomm in soccorso di Sharp

Investimento di 120 milioni di dollari per rilevare una quota del 2,6% nella casa giapponese a rischio bancarotta

05 Dic 2012

P.A.

Qualcomm ha annunciato che investirà 120 milioni di dollari in Sharp, il produttore giapponese a rischio bancarotta, che non più tardi di un mese fa ha lanciato un warning sulla capacità futura di restare sul mercato.

L’obiettivo di Qualcomm è diventare il primo azionista di Sharp con una serie di investimenti di cui quello annunciato è soltanto il primo e garantisce una quota del 2,6%. Qualcomm e Sharp hanno inoltre comunicato che collaboreranno insieme per sviluppare pannelli Lcd efficienti energeticamente. Sharp si trova in gravi difficoltà ed ha assolutamente bisogno di aiuti esterni per sopravvivere. Pesa soprattutto la concorrenza di Samsung sul terreno dei televisori Lcd. Secondo quanto riportano diverse fonti anche altre imprese statunitensi come Intel, Dell Computer, HP, Google e Microsoft potrebbero investire nel gruppo nipponico.

L’azienda conta più di 56mila dipendenti a livello globale. Secondo fonti citate dal Wall Street Journal, l’azienda intende disfarsi delle sue fabbriche per la produzione di televisori Lcd in Messico, Cina e Malesia. L’azienda starebbe negoziando la cessione ddelle fabbriche con Foxconn, fornitore di Apple. In vednita c’è anche Recurrent Energy, produttore di energia solare californiano. Sharp starebbe inoltre negoziando accordi per la fornitura di tecnologie Lcd nel segmento delle piccole e medie aziende.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link