Regali di Natale, è già tempo di riciclo (online). Ci sono anche l'iPhone6 e l'Apple Watch - CorCom

Regali di Natale, è già tempo di riciclo (online). Ci sono anche l’iPhone6 e l’Apple Watch

Il 25% sarà rivenduto via Internet, stima Coldiretti. Non solo sorprese sgradite, fra i cambi ci sono anche i “doppioni” tecnologici. Il picco previsto il 29 dicembre

28 Dic 2015

A.S.

Un Italiano su cinque si libererà dei regali indesiderati trovati sotto l’albero di Natale cedendoli a terzi, soprattutto parenti e amici. Di questi, secondo un’indagine Coldiretti/Ixè sul destino dei 5,6 miliardi di regali che gli Italiani si sono scambiati per Natale, uno su quattro mira però direttamente a “monetizzare” i doni che considera inutili, mettendoli in vendita su Internet. Tanto che le piattaforme Web specializzate nel settore, come Ebay, hanno ideato una serie di promozioni per chi deciderà di mettere in vendita sul web i regali “in eccesso”.

Secondo le previsioni della piattaforma di e-commerce, che parla di 2,8 milioni di italiani disposti a rivendere online i doni indesiderati, il picco di inserzionisti è previsto per martedì 29 dicembre. Ma sarebbero già decine di migliaia i regali messi in vendita su eBay.it, soprattutto nei settori Moda e Accessori, Gioielli e Orologi, Tecnologia, Casa&Arredamento. Dai sandali “di misura errata” alle lampade di design ai “doppioni”, tra i quali anche iPhone 6S ed Apple Watch. Per invogliare gli utenti a utilizzare eBay per riciclare i regali la piattaforma offre fino all’8 Gennaio una promozione ad hoc, con tariffe gratuite per 5 inserzioni e un massimo di 1 euro di commissioni sul valore finale di vendita.

Ai regali di Natale più brutti è dedicato anche un progetto di branded content celebrativo dedicato agli stereotipi del Natale di Vodafone insieme a The Jackal, gruppo di video maker napoletani. Il progetto è composto in totale da 3 episodi: tutti i video saranno pubblicati con l’hashtag #anchequestoannoènatale sulla pagina Facebook di Vodafone Unlimited, sugli altri canali social dell’azienda e dai The Jackal.