Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL BANDO

Regione Toscana, pronti 800mila euro per il Voip nei Comuni

Via al bando per finanziare l’acquisto di sistemi “Voice over Ip” e postazioni hardware di videoconferenze. Obiettivo: potenziare efficienza e semplificazione amministrativa. Scadenza al 30 aprile

24 Gen 2014

L.M.

La Regione Toscana ha deciso di finanziare la diffusione dell’infrastruttura VoIp (Voice over Ip) e di videoconferenza presso i Comuni della regione. L’obiettivo è quello di potenziare l’efficienza e la semplificazione amministrativa, l’interscambio informativo con altri enti, i servizi ai cittadini e alle imprese e l’ottimizzazione degli investimenti pubblici.

I finanziamenti avverranno attraverso un bando, in scadenza il prossimo 30 aprile, che stanzia allo scopo 800mila euro. I soggetti destinatari del bando sono tutti Comuni singoli o associati e che singolarmente abbiano aderito alla rete telematica regionale Toscana.

Obiettivo dei progetti presentati deve essere quello di creare all’interno di ciascun ente partecipante almeno una postazione hardware di videoconferenza e/o un sistema di comunicazione integrato basato sulle tecnologie Voip interoperanti con l’infrastruttura regionale.

WHITEPAPER
Una piattaforma, infinite comunicazioni. Come facilitare la collaborazione
Digital Transformation
Unified Communication & Collaboration

I progetti per l’acquisizione di sistemi Voip possono ottenere un finanziamento tra il 50% del costo totale del progetto e il 100% del valore delle spese ammissibili.

I progetti per l’acquisizione di sistemi di videoconferenza possono ottenere invece un finanziamento tra il 70% del costo totale del progetto e il 100% del valore delle spese ammissibili con l’importo massimo di 7mila euro per ciascun apparato. Sono ritenute ammissibili anche le spese sostenute e direttamente riferite al progetto, le cui fatture siano state emesse a partire dal primo gennaio 2013. Le domande devono pervenire entro le ore 12.00 del 30 aprile 2014.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link