L'OPERAZIONE

Retelit, il governo non esercita la Golden Power sull’Opa Rds

Nessun esercizio di “poteri speciali” da parte di Palazzo Chigi sull’Offerta pubblica parziale di Retelit Digital Services relativa al 7,2% del capitale sociale della società

29 Mag 2020

Il governo ha deciso di non esercitare la Golden Power sull’Opa parziale di Retelit Digital Services relativa al 7,2% del capitale sociale della società. A comunicarlo è lo stesso gruppo specializzato nella fornitura di soluzioni Tlc. La decisione, comunica Retelit, è arrivata nella giornata di ieri a seguito della notifica dell’offerta effettuata lo scorso 27 aprile. La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha reso nota la chiusura del procedimento per l’appunto “non esercitando i poteri speciali previsti dalla normativa”.

I dettagli sull’Opa di Retelit

L’offerta pubblica di acquisto volontaria parziale era stata promossa il 23 marzo 2020 da Retelit Digital Services e aveva per oggetto 11.875.000 azioni ordinarie della controllante Retelit. L’Opa, precisa Retelit, è promossa esclusivamente in Italia, in quanto le azioni sono quotate esclusivamente sul Mta (segmento Star), ed è rivolta, a parità di condizioni, a tutti gli azionisti titolari di azioni. L’Opa non è stata e non sarà promossa né diffusa, direttamente o indirettamente, negli Stati Uniti d’America, Canada, Giappone e Australia, nonché in qualsiasi altro Stato in cui tale offerta non sia consentita in assenza di autorizzazione da parte delle competenti autorità o altri adempimenti da parte dell’Offerente o sia in violazione di norme o regolamenti locali, né utilizzando strumenti di comunicazione o commercio internazionale degli Stati Uniti d’America, Canada, Giappone, Australia o degli Altri Paesi, né attraverso qualsivoglia struttura di alcuno degli intermediari finanziari degli Stati Uniti d’America, Canada, Giappone, Australia o degli Altri Paesi, né in alcun altro modo.

WHITEPAPER
Vita da CEO: quali sono gli strumenti necessari ai manager per vincere le sfide professionali
CIO
Digital Transformation

L’azienda sottolinea infine che l’adesione all’Opa da parte di soggetti residenti in paesi diversi dall’Italia può essere soggetta a specifici obblighi o restrizioni previsti da disposizioni di legge o regolamentari. È esclusiva responsabilità dei destinatari dell’Opa conformarsi a tali norme e, pertanto, prima di aderire all’offerta, verificarne l’esistenza e l’applicabilità, rivolgendosi ai propri consulenti.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5