Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Rilasciata la nuova piattaforma “Cerbero cyber security”

06 Nov 2016

Business-e S.p.A, società del Gruppo Itway quotato al segmento Star di Borsa Italiana, leader da 20 anni nel settore della sicurezza informatica, comunica che, grazie alla disponibilità della nuova piattaforma Cerbero Cyber Security Services (servizi di sicurezza informatica gestita) prevede una crescita nei prossimi tre anni dei ricavi ricorrenti pari a 5 milioni di euro in attività ad altissimo valore aggiunto.

Negli anni il Gruppo Itway ha effettuato significativi investimenti per la realizzazione di piattaforme di sicurezza su cui erogare servizi in outsourcing, e in questo ambito rende disponibile una nuova piattaforma che permetterà di monitorare, grazie ad unico pannello di controllo, lo stato della sicurezza informatica delle aziende. Cerbero Cyber Security Services garantirà inoltre un modello di ricavi continui ed incrementali con abbonamento “pay per use”.

Sempre più attacchi sono mirati al furto di identità, a manipolare la reputazione di aziende e Governi e a bloccare l’operatività di network e sistemi informativi aziendali, dietro la richiesta del pagamento di denaro. L’aspetto chiave per ogni azienda è oggi quello di investire in servizi sulla difesa della sicurezza informatica, servizi gestiti da specialisti della Cyber Security che consentano di poter rispondere adeguatamente alle minacce del cyber crime. Le dimensioni del fenomeno da cui le organizzazioni si trovano, tutti i giorni, a doversi difendere sono ormai insostenibili: oltre 1.000.000 di attacchi al minuto che in varie forme (malware, botnet, intrusioni) le organizzazioni devono respingere, ed ogni settimana le aziende specializzate del settore Cyber Security investono oltre 8.000 ore di ricerca/risposta alle minacce e attacchi presenti sulla rete.

Le ricerche di mercato sulla sicurezza informatica evidenziano che il 74% delle organizzazioni oggi gestisce internamente la sicurezza informatica, ma anche che l’82% dei professionisti impegnati su questa delicata attività utilizza, o prevede di utilizzare a breve, vista la crescente complessità intrinseca e l’oggettiva impossibilità di mantenersi aggiornati, aziende specializzate a gestire la sicurezza informatica dei propri clienti.

“La spesa delle aziende sulla sicurezza informatica è in rapido e costante aumento, ma la gravità degli attacchi del cyber crime non sembra diminuir – afferma Andrea Farina, presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Itway – La ragione di questa apparente contraddizione è che le tecnologie, ma soprattutto le tecniche di difesa, hanno bisogno di aggiornamenti continui e competenze specialistiche elevate per essere gestite al meglio. I nostri clienti sono i CIO e i CISO ma spesso anche i Consigli di Amministrazione di importanti realtà aziendali nei settori Pubblica Amministrazione, Finanza, Telecomunicazioni e Industria manifatturiera/ di processo e GDO, interlocutori che pongono, correttamente, un livello molto alto di attenzione alla sicurezza informatica. Grazie all’esperienza maturata in oltre 20 anni di focalizzazione in questo settore, l’offerta di servizi specialistici gestiti permette di ottenere un livello di protezione assai superiore, garantendo alle aziende di concentrarsi sul proprio core business e di disporre delle tecnologie che servono nel momento in cui si rendono necessarie: Cerbero è la risposta Italiana ed Europea a questi bisogni. Business-e investe molto nelle competenze e nella formazione dei propri specialisti, un chiaro esempio sono le oltre 700 certificazioni tecnologiche ottenute a livello di Gruppo, poiché è fondamentale mantenere livelli di servizio estremamente elevati.”

Articolo 1 di 2