Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA MANIFESTAZIONE

Riparte a Bologna “All digital-Smart Building”: raddoppia l’area espositiva

Tra le novità della terza edizione dell’evento il premio “Smart Building 2016”, indirizzato ai committenti che hanno scelto di realizzare edifici intelligenti. Appuntamento dal 19 al 22 ottobre

21 Set 2016

A.S.

Un’area espositiva raddoppiata rispetto allo scorso anno, con gli espositori che saranno il 50% in più. Partirà con queste premesse, il 19 ottobre, la fiera All Digital – Smart Building, giunta alla sua terza edizione. L’evento, ospitato all’interno del Saie di Bologna dal 2014, “si sta affermando – si legge in una nota dell’organizzazione – come la risorsa nazionale per un mercato che dall’installazione elettronica ed elettrica si estende alla building automation e all’IoT, Internet of Things.

Il tema della manifestazione sarà la building automation, cioè l’impiantistica di nuova generazione negli edifici associata alla connessione alla rete.

L’allargamento tematico e di conseguenza dell’offerta merceologica di All Digital – Smart Building, spiega il comunicato, si alimenta con la presenza di Siec 2016, l’area dedicata alle tecnologie audio, video e ai sistemi di controllo degli edifici. Rivolta principalmente ad architetti e system integrator, quest’area ospita il Siec Theatre, dove è allestito uno spazio demo per soluzioni che utilizzano tecnologie Avc.

All Digital – Smart Building presenta altre collaborazioni come Knx Italia, punto di riferimento per costruttori e integratori di sistema che hanno scelto lo standard Knx per la realizzazione di sistemi domotici e automazione intelligente degli edifici. Mentre la presenza di Anapi, associazione nazionale degli amministratori professionisti di immobili, con un’attività di formazione e rilascio di crediti coinvolge una figura chiave per l’affermazione dello smart building: gli amministratori di condominio.

Tra i focus dell’edizione 2016 di All Digital – Smart Building ci sono l’integrazione tra mondo elettronico, elettrico e dell’automazione, con particolare attenzione agli impianti multiservizi, alle applicazioni audio-video, e alle novità delle piattaforme TV nel campo dell’alta definizione e dei servizi interattivi.

Infine, l’edizione 2016 introduce la novità del premio Smart building 2016, il riconoscimento alla committenza “illuminata” di edifici smart particolarmente significativi. “Questo premio – spiegano gli organizzatori in una nota – ha uno scopo preciso: l’innovazione è frutto del genio, ma non può prescindere da chi ha la lungimiranza di investire nel nuovo e la rivoluzione tecnologica del digitale può costituire una nuova forma di Rinascimento”. I premi verranno assegnati da una giuria composta dai rappresentanti delle aziende aderenti al Comitato Smart Building.

Argomenti trattati

Approfondimenti

B
bologna
P
premio smart building 2016
S
Saie

Articolo 1 di 2