Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LE STIME

Robot e droni, mercato da 130 miliardi di dollari

Secondo la ricerca “Worldwide Robotics and Drones Spending Guide” di Idc cresce a livello globale la spesa per i sistemi di robotica e per i veicoli pilotati da remoto. Da qui al 2023 l’incremento medio annuo sarà del 19,8%, portando il mercato a un valore di oltre 240 miliardi

09 Gen 2020

D. A.

La spesa mondiale per i sistemi di robotica e per i droni ammonterà a 128,7 miliardi di dollari nel corso del 2020, con un incremento del 17,1% rispetto al 2019. A dirlo è Idc, nel report “Worldwide Robotics and Drones Spending Guide”. Entro il 2023, la società di ricerca prevede che questa spesa raggiungerà 241,4 miliardi di dollari con un tasso di crescita annuale medio del 19,8%.

I sistemi di robotica faranno la parte del leone, con investimenti per 112,4 miliardi nel 2020, soprattutto in hardware. Gli acquisti di robot industriali e robot di servizio ammonteranno infatti a oltre 30 miliardi. Nel frattempo, la spesa di software relativa alla robotica andrà principalmente agli acquisti di applicazioni di comando e controllo e applicazioni specifiche della robotica. La spesa per i servizi sarà suddivisa in diversi segmenti, tra cui integrazione di sistemi, gestione delle applicazioni, distribuzione e supporto dell’hardware. Si prevede che la spesa per servizi crescerà a un ritmo leggermente più rapido (21,3%) rispetto alla spesa software o hardware (rispettivamente 21,2% e 15,5%). La spesa per i droni sarà pari a 16,3 miliardi nel 2020, ma si prevede che crescerà a un ritmo più rapido (33,3%) rispetto ai sistemi di robotica (17,8%).

Software sempre più centrale per i sistemi di robotica

“Lo sviluppo del software è tra le tendenze più importanti tra quelle che stanno attualmente modellando l’industria della robotica”, spiega in una nota Remy Glaisner, direttore della ricerca del dipartimento Worldwide Robotics: Commercial Service Robots. “I fornitori di soluzioni stanno progressivamente integrando funzionalità aggiuntive via software, spesso basate sul cloud, nei sistemi di robotica. Un esempio operativo-centrico è un’applicazione di gestione patrimoniale per monitorare le prestazioni delle apparecchiature robotiche in tempo reale. Lo scopo è quello di abilitare i sistemi oltre alcune delle limitazioni imposte dall’hardware e di aprire set completamente nuovi di casi d’uso praticabili dal punto di vista commerciale”.

La produzione industriale sarà responsabile di quasi la metà di tutti i sistemi robotici spesi in tutto il mondo nel 2020 con acquisti per un totale di 53,8 miliardi di dollari. In futuro i settori di maggior peso saranno la produzione di processo, le utilities, l’assistenza sanitaria e la vendita al dettaglio.

Cresce la spesa di consumatori e imprese in droni

Nel corso del 2020, la spesa per i droni sarà dominata dagli acquisti di hardware con oltre il 90% della categoria totale destinata a droni di consumo, sensori post-vendita e droni di servizio. La spesa di software per droni sarà devoluta principalmente ai sistemi di comando e al controllo di applicazioni specifiche, mentre la spesa per i servizi sarà guidata dagli investimenti in istruzione e in formazione. Il software vedrà la crescita più rapida (38,2%) rispetto alle previsioni quinquennali, seguita da vicino dai servizi (37,6%) e dall’hardware (32,8%).

A livello consumer, la spesa per i droni ammonterà a 6,5 miliardi di dollari nel 2020 e rappresenterà quasi il 40% del totale mondiale. Gli investimenti delle imprese saranno invece guidati dai servizi di pubblica utilità (1,9 miliardi di dollari), dal settore dell’edilizia (1,4 miliardi di dollari) e da quelli dell’industria manifatturiera e delle utilities (1,2 miliardi ciascuno). Secondo Idc, la crescita più rapida nel prossimo quinquennio sarà registrata dalla pubblica amministrazione centrale (63,4%), dall’istruzione (55,9%) e dalla pubblica amministrazione locale (49,9%).

La spesa regione per regione: la Cina punta 47 miliardi su droni e robot

Su base geografica, la Cina sarà la regione di riferimento per gli investimenti in droni e sistemi robotici, con una spesa complessiva di 46,9 miliardi di dollari nel 2020. I Paesi dell’Asia pacifica (esclusi Giappone e Cina) spenderanno 25,1 miliardi di dollari, seguiti dagli Stati Uniti (17,5 miliardi) e dall’Europa occidentale (14,4 miliardi). L’incremento più significativo per i sistemi di robotica sarà registrato in Medio Oriente e Africa, dove si conoscerà una crescita in cinque del 24,9%. La Cina seguirà da vicino (23,5%), mentre la crescita più rapida nella spesa dei droni avverrà in Asia pacifica, con un tasso medio nel quinquennio del 78,5% e in Giappone (63,0%).

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5