Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

CRISI

Samsung Electronics, dopo il calo dei profitti stipendi congelati per i sudcoreani

Non succedeva dal 2009. La decisione maturata dopo l’annuncio a gennaio del primo crollo degli utili in tre anni

26 Feb 2015

L.M.

Samsung Electronics congelerà gli stipendi per la prima volta dal 2009 in Corea del Sud in conseguenza del calo dei profitti e del netto ridimensionamento dei margini, avvenuti in un contesto peraltro sempre più competitivo anche per il più grande produttore di smartphone del mondo. Un duro colpo per i dipendenti che negli ultimi cinque anni avevano continuato a ricevere aumenti e bonus.

Samsung Electronics ha annunciato a fine gennaio il primo calo degli utili in tre anni, con un cedimento a 25mila miliardi di won (22,7 miliardi di dollari) nel 2014 rispetto al record di 36.800 miliardi di won (33,5 miliardi di dollari) registrato nel 2013. I profitti operativi del quarto trimestre – 5.300 miliardi di won (in ripresa dai 4.200 miliardi del terzo trimestre) – sono stati leggermente superiori a quanto preannunciato all’inizio di questo mese, ma pur sempre in calo del 27% anno-su-anno a causa di un crollo del 64% dei profitti generati dalla divisione telefonia.

In base a questi conti, il gigante dell’elettronica ha deciso di congelare gli stipendi. Notizia che è piombata sui lavoratori di Samsung Electronics (che spazia dalla telefonia mobile ai televisori alle lavatrici) a tre giorni dal lancio del nuovo top di gamma Galaxy S6: un prodotto che, nei piani dei vertici, dovrebbe consentire una ripresa robusta nelle vendite.

Tuttavia “questa decisione rischia di mettere in crisi i dipendenti, che negli ultimi anni hanno potuto contare sulla certezza di salari in crescita e premi consistenti”, ha commentato a Bloomberg Chang Sea-Jin, docente di business al Korea Advanced Institute of Science and Technology .