Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Samsung, i segreti “svelati” di Bada OS

Il sistma operativo mobile sarà aperto ai social network, avrà un’interfaccia tattile e integrerà di default l’ Application Store della casa coreana

20 Nov 2009

In attesa della presentazione ufficiale, che dovrebbe avvenire la
settimana prossima, Samsung ha rilasciato qualche informazione
circa il suo nuovo sistema operativo mobile, chiamato Bada
(“oceano” in coreano).

Si tratta di un sistema aperto che non è stato però sviluppato da
zero, considerato che Samsung ha scelto di riutilizzare il suo OS
proprietario, quello che anima alcuni dei suoi “featuresphones”
e che sarà associato ad una nuova interfaccia utilizzatore più
adatta al grande pubblico.

Jean-Philippe Illarine, Direttore marketing di Samsung Mobile per
la Francia, ha fatto sapere che questa nuova piattaforma operativa
sarà inizialmente destinata agli smartphones tattili top di gamma
e in seguito – eventualmente – sarà anche portato su terminali mid
range.
“Bada sarà aperto ai social network, possiederà una nuova
interfaccia tattile e integrerà di default il nostro Application
Store”, ha precisato Illarine; e sarà anche dotato di numerosi
servizi sviluppati da Samsung che si è ispirata alla strategia
“cloud” di Microsoft o Google.

A partire da dicembre sarà disponibile, il kit di sviluppo Bada,
che potrà essere scaricato gratuitamente: i primi smartphones di
Samsung muniti del nuovo OS mobile vedranno la luce nel corso del
secondo trimestre 2010. “Lanceremo probabilmente 1 o 2
smartphones Bada all'inizio dell'anno, per completare
l'intera gamma entro la fine del 2010”, ha aggiunto infine
Jean-Philippe Illarine.