Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL CASO

Samsung, stop ai Note 7: “Smettete di usarli”. Danno da 17 miliardi $

La compagnia annuncia il blocco della distribuzione commerciale dei device: anche gli ultimi prodotti sono a rischio esplosione come i primi venduti. Crollo in Borsa dell’8%

11 Ott 2016

Andrea Frollà

Samsung blocca le vendite globali del Galaxy Note 7 e crolla dell’8% alla Borsa di Seul. L’annuncio era nell’aria da giorni e, dopo aver deciso di rivedere la produzione in seguito alle lamentele sui prodotti di ricambio arrivate da At&T e T-Mobile, segna un unicum nella storia della compagnia sud-coreana con conseguente che potrebbero essere devastanti.

Samsung spiega che “siccome la sicurezza dei consumatori resta la nostra priorità numero uno, chiederà a tutti i suoi partner globali di fermare la vendita e il ricambio di Galaxy Note 7 mentre l’indagine è in corso”. Secondo la Consumer Product Safety Commission (Cpsc), l’agenzia indipendente americana preposta alla promozione della sicurezza dei prodotti al consumo, quella del gruppo sudcoreano “è la mossa giusta”.

Statistic: Smartphone/tablet hybrid or phablet market share held by Samsung in 2012 and 2016 | Statista
Find more statistics at Statista

Lo stop, com’è noto, è dovuto al pericolo che prenda fuoco spontaneamente a causa di batterie difettose, aggravato dalla scoperta che anche gli smartphone appena prodotti dalla fabbriche prendono fuoco come i primi venduti. Nella nota diffusa da Samsung si legge che la sospensione delle vendite servirà a consentire “ulteriori indagini” sui problemi di sicurezza dei modelli.

Samsung invita addirittura i suoi clienti a non usare il Galaxy Nore 7 per problemi di sicurezza. Quello che doveva essere uno dei telefoni di punta in grado di dare filo da torcere al nuovo iPhone 7 si ta rivelando un fiasco colossale e le prime stime sui danni della vicenda, che parlavano di almeno 1 miliardo di dollari, potrebbero ora aumentare vertiginosamente. Secondo gli analisti, tra cui quelli di Credit Suisse, le mancate vendite di 19 milioni di device previste per il ciclo produttivo potranno costare fino a 17 miliardi di dollari a Samsung, in queste settimane sotto costante pressione degli azionisti.

Articolo 1 di 5