Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA SANZIONE

Samsung, un milione di multa: “Informazioni fuorvianti”

L’authority italiana accerta gli estremi della “pratica commerciale scorretta” sulla memoria “Rom” per smartphone e tablet, la cui capacità è inferiore rispetto a quella pubblicizzata

23 Dic 2014

A.S.

L’autorità garante della concorrenza e del mercato multa Samsung per un milione di euro. A motivare la decisione dell’authority è la “pratica commerciale scorretta” messa in campo dell’azienda fino all’anno scorso la presentazione al pubblico di una delle principali caratteristiche dei nuovi smartphone e tablet, la memoria “Rom”. “La capacità di memoria effettivamente disponibile per i consumatori – spiegano dall’Antitrust – risultava significativamente inferiore a quella indicata dall’impresa”.

L’Antitrust ha giudicato questa pratica, ai sensi del Codice del Consumo, “contraria alla diligenza professionale e idonea, mediante la diffusione di informazioni fuorvianti e l’omissione di informazioni rilevanti, a falsare in misura apprezzabile il comportamento economico del consumatore medio”. La stessa Autorità ne ha vietato perciò la diffusione o continuazione, stabilendo che Samsung Italia comunichi entro 60 giorni le iniziative assunte per ottemperare alla diffida.

Articolo 1 di 5