VENTURE CAPITAL

Sanità digitale, Angelini scommette sulle startup: sul piatto 300 milioni

Via alla società internazionale che punterà su nuove aziende nelle aree delle biotecnologie, scienze della vita e health tech. Già previsti investimenti internazionali per 60 milioni di euro, focus su Europa, Nord America e Israele

19 Ott 2022

Veronica Balocco

AngeliniVentures_CEO_PaoloDiGiorgio

Nasce Angelini Ventures, società internazionale di venture capital del gruppo multi-business Angelini Industries: previsti investimenti per 300 milioni di euro, destinati alla creazione e supporto di start up che sviluppano soluzioni e idee innovative negli ambiti della biotecnologia, delle scienze della vita e della sanità digitale.

Con questa iniziativa, Angelini Ventures intende mettere a sistema capacità esistenti e nuove skill per identificare, finanziare e realizzare soluzioni che innovano i modelli sanitari tradizionali. La società romana, in particolare, investirà in Europa, Nord America e Israele con particolare attenzione alla salute del cervello e a segmenti di mercato rivolti a donne, bambini e terza età.

Stimolare l’innovazione del comparto

“Abbiamo lavorato a lungo alla nascita di Angelini Ventures, la cui missione sarà quella di investire a livello internazionale su idee, opportunità e progetti ad alto potenziale, che utilizzino la tecnologia per trasformare il futuro dell’ecosistema sanitario globale. Grazie alle nostre specifiche competenze ed expertise, abbiamo l’ambizione non solo di sviluppare ulteriormente il nostro business nel settore della salute, ma anche e soprattutto di dare voce e vita a soluzioni che abbiano un impatto positivo sui pazienti, sulle comunità e sul sistema Paese”, commenta Sergio Marullo di Condojanni, ceo di Angelini Industries.

WHITEPAPER
Come creare un processo di Lead Management cucito secondo le tue esigenze!
CRM
Startup

“Sono molto orgoglioso di prendere parte alla nascita di Angelini Ventures che rappresenta una milestone fondamentale nel percorso di innovazione di Angelini Industries in ambito sanitario. Stiamo costruendo un’infrastruttura solida per sviluppare e per investire in nuove idee, collaborazioni e tecnologie”, aggiunge Paolo Di Giorgio, ceo di Angelini Ventures. “Attraverso Angelini Ventures gli imprenditori collaboreranno con esperti in materia che comprendono a fondo le sfide del settore sanitario e i bisogni in evoluzione di pazienti e consumatori”.

Sessanta milioni di euro di investimenti già pianificati

Angelini Ventures ha già pianificato investimenti internazionali per 60 milioni di euro. L’attuale portafoglio di investimenti include Argobio, “startup studio” del settore biotech con sede a Parigi, Angelini Lumira Biosciences Fund, fondo nordamericano che investe in start up, e Pretzel Therapeutics, società di Boston che sviluppa terapie mitocondriali. Il team di Angelini Ventures opera tra Europa, Asia e Usa per garantire prospettiva e competenze internazionali.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4