Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

INTERNAZIONALIZZAZIONE

Sfida Cloud per Wildix: apre la nuova sede di Barcellona

Grazie al nuovo ufficio in Spagna la società italiana di tlc mira anche ad aprirsi un varco nei mercati dell’America centrale e meridionale. Il Ceo Steve Osler: “Nella penisola iberica vogliamo essere al centro della migrazione delle aziende verso la nuvola”

20 Set 2019

A. S.

Nuova sede a Barcellona, in Spagna, per la società di telecomunicazioni italiana Wildix. Forte di un fatturato in crescita in doppia cifra nel 2018 l’azienda ha scelto per espandersi la città in cui aveva organizzato la sua ultima convention europea, a gennaio. La spagna si aggiunge così alla presenza europea della società, che ha sedi operative – oltre che in Italia – in Estonia, Francia, Germania, Inghilterra, e Stati Uniti.

La transizione al Cloud in Spagna

Wildix che apre a Barcellona è l’inizio di un progetto più ampio – afferma Steve Osler, Ceo di Wildix – La Spagna sta migrando verso il cloud e noi vogliamo essere tra i principali player in questo turning point. L’ufficio si trova presso la Torre Mapfre, dove già operano tre persone nel team Sales e una nel team Marketing”.

Oltre che per aumentare il numero di clienti e partner locali, l’apertura della sede in Spagna risponde all’esigenza dell’azienda di dare più visibilità al brand e incrementare il business dei nuovi strumenti che consentano l’integrazione delle Unified Communications nel mondo It in modo semplice, efficiente e a costi competitivi.

Rafforzare le attività in America Latina

“La Spagna è anche il primo passo nei mercati di lingua spagnola. Centro America, America Latina e Stati Uniti rientrano in questo progetto global – prosegue Osler – Le aziende clienti stanno diventando multinazionali e quindi anche i partner Wildix devono pensare e lavorare a livello globale. In un mercato internazionale dobbiamo tener conto dei collegamenti tra le diverse nazioni. In Florida e a Città del Messico Wildix parla già spagnolo, e Barcellona è un passo importante per offrire ai nostri Partner e ai loro clienti una copertura mondiale per affiancarli ovunque facciano business”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

S
Steve Osler

Aziende

W
Wildix

Approfondimenti

C
Cloud
T
tlc

Articolo 1 di 3