Shopping online, conto alla rovescia per gli sconti della Notte Bianca - CorCom

Shopping online, conto alla rovescia per gli sconti della Notte Bianca

Organizzato da Netcomm, in collaborazione con Qvc, l’evento si terrà tra sabato 7 e domenica 8 novembre. In campo big dell’e-commerce come eBay, Amazon e Zalando

06 Nov 2015

E.L.

Sulla scia del grande successo di appuntamenti internazionali come il Black Friday, il Cyber Monday, il Single Day, Netcomm lancia il primo evento italiano dedicato allo shopping online, che si terrà la notte tra sabato 7 e domenica 8 Novembre.

E’ stata scelta la notte perché il concetto di “notte bianca” è ormai molto affermato presso i consumatori italiani ed è stato scelto il sabato sera perché si vuole che questo evento sia percepito come un momento di intrattenimento, da soli o in compagnia. La Notte Bianca, ideata in collabrazione con Qvc, è aperta ai siti verificati e ai merchant soci di Netcomm.

I merchant aderenti devono pianificare un’iniziativa speciale dedicata alla Notte Bianca: sconti, offerte, prodotti esclusivi, omaggi, concorsi o quant’altro per rendere memorabile questo appuntamento. Devono inoltre impegnarsi a promuovere il sito www.allnightshopping.it e #allnightshopping tramite i propri canali, promuovendo collettivamente il progetto.

La Shopping Bag “Gufetto”** è il marchio ufficiale dell’iniziativa e sarà fornita in diversi formati e declinazioni a tutti i merchant che aderiranno all’iniziativa.

Ebay, Eprice, AmazonBuyVip, Zalando e Privalia sono solo alcuni dei soci che metteranno i propri prodotti in vendita nella prima notte bianca dell’e-commerce.

“Si tratta di un evento che rappresenta un modo innovativo e inedito di riunire i nostri soci per promuovere e stimolare lo shopping online” –commenta Roberto Liscia, presidente di Netcomm– “Questa prima edizione potrebbe dare ulteriore slancio alle vendite su Internet e dare anche l’avvio agli acquisti natalizi”.

Negli ultimi mesi del 2014 i 10 milioni di italiani che avevano comprato in rete avevano speso più di 2,5 miliardi di euro. Un risultato che gli operatori del commercio elettronico sperano di superare da qua alla fine dell’anno in corso.