Simonetta Di Pippo è la candidata dell'Italia alla guida dell'Esa - CorCom

AEROSPAZIO

Simonetta Di Pippo è la candidata dell’Italia alla guida dell’Esa

Il sottosegretario alla Difesa, Manlio Di Stefano, annuncia di aver scelto la direttrice di Unoosa per la direzione dell’Agenzia spaziale europea: “È una leader visionaria e innovatrice nonché manager competente”. Ecco chi è l’astrofisica

06 Ott 2020

Federica Meta

Giornalista

L’Italia candida l’astrofisica Simonetta Di Pippo per il ruolo di direttore generale dell’Agenzia spaziale europea (Esa). Lo annuncia Manlio Di Stefano, sottosegretario agli Esteri con delega allo spazio, che su Twitter scrive: “Abbiamo presentato al corpo diplomatico accreditato a Roma la candidata italiana a Direttore Generale dell’Esa: Simonetta Di Pippo”.

Direttrice di Unoosa, l’Ufficio delle Nazioni Unite per gli Affari dello Spazio extra atmosferico, ricorda Di Stefabo, “Di Pippo è una leader visionaria e innovatrice nonché manager competente. Un’occasione per tutto il settore spazio Ue”.

Per la senatrice Pd, Valeria Fedeli, “la candidatura italiana di Simonetta Di Pippo, astrofisica di fama globale, a direttrice generale dell’Esa è una scelta di grande qualità e importanza che il governo deve seguire e sostenere fino in fondo”.

“Di Pippo, attuale direttrice dell’Unoosa, l’ufficio delle Nazioni Unite per gli affari spazio extra-atmosferico – ricorda – ha un curriculum e un’esperienza notevoli e un grande prestigio a livello internazionale. Insignita di numerosi premi e onorificenze tra cui il titolo di Cavaliere Ufficiale al Merito conferitole dal presidente Ciampi nel 2006, nel 2018 con il suo nome fu ribattezzato un corpo celeste in segno di riconoscimento al suo impegno per la ricerca e la conoscenza dell’esplorazione spaziale”. “Una donna di grande talento e capacità di cui l’Italia deve essere orgogliosa e di cui va sostenuta al massimo la candidatura alla guida di un’istituzione strategica come l’Agenzia spaziale europea”.

Simonetta Di Pippo, chi è la candidata italiana all’Esa

Laureata in  Fisica, indirizzo Astrofisica e Fisica Spaziale, presso l’Università di Roma “La Sapienza”, nel 1986 viene assunta dal Piano Spaziale Nazionale divenuto nel 1988 Agenzia Spaziale Italiana (Asi). Le sue responsabilità comprendevano dall’osservazione della Terra ad aree di programma come automazione e robotica, dalle scienze applicate al volo umano spaziale.

Nella sua carriera, ha seguito importanti programmi internazionali: dal 1989 delegato italiano presso l’Agenzia Spaziale Europea (Esa) per la Stazione Spaziale Internazionale; esperta europea per la Nasa del programma internazionale di esplorazione di Marte; ha collaborato alla predisposizione del programma Aurora dell’Esa per l’esplorazione robotica e umana del sistema solare.

Nel 2001 è stata nominata responsabile per l’Asi del coordinamento della missione Marco Polo e ha assunto la responsabilità del settore Osservazione dell’Universo sempre presso l’Agenzia Spaziale Italiana.

Per tre anni (2005-2008) è ha ricoperto il ruolo di Presidente del Comitato di Programma dell’Esa per il volo umano.

WHITEPAPER
Come migliorare la redditività grazie alla digital transformation nel settore industriale
Digital Transformation
IoT

Nel 2011 diviene Consigliere Speciale del Direttore Generale dell’Esa: le sue responsabilità variavano dalla produzione dell’Automated Transfer Vehicle alla gestione del corpo degli Astronauti europei, dai programmi di ricerca e di scienza in microgravità alla preparazione di programmi futuri di esplorazione umana del Sistema Solare e dello sviluppo di un nuovo sistema di trasporto spaziale europeo.

Di Pippo è stata inoltre tra i principali fautori dello sviluppo di una Strategia Globale per l’esplorazione (Global Exploration Strategy – GES) che ha oggi il supporto di 14 agenzie spaziali nazionali di tutto il mondo. Rimane in ambito europeo fino al marzo 2014 ricoprendo l’incarico di responsabile dell’Osservatorio per la politica spaziale europea dell’Agenzia Spaziale Italiana.

Nel 2009 per promuovere la leadership femminile nel settore dell’aerospazio co-fonda l’associazione Women in Aerospace – Europe, di cui è stata presidente fino al giugno 2016 per poi assumere la carica di presidente onorario. Da aprile del 2013 fa parte del Global Board Ready Women, l’elenco di potenziali top manager compilato dalle Business School europee nell’ambito dell’iniziativa Women On Boards Initiative.

Eletta Accademico dell’International Academy of Astronautics a luglio 2013, conduce dal luglio 2012 per conto dell’Accademia lo studio “Public/Private Human Access to Space”, con il compito di analizzare su scala globale la possibilità di sviluppo del mercato dei voli umani commerciali.

Dal 23 marzo 2014 è il nuovo Direttore dell’Ufficio per gli Affari dello Spazio Extra-Atmosferico delle Nazioni Unite (Unoosa), con sede a Vienna.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

S
simonetta di pippo

Aziende

A
Asi
E
esa
U
unoosa

Approfondimenti

A
aerospazio

Articolo 1 di 3