Sirmi, crescono i mercati server e storage in Italia - CorCom

IL REPORT

Sirmi, crescono i mercati server e storage in Italia

Nel 2014 chiude con un incremento del fatturato dell’8%. Confermata a la crescita a due cifre dei server Intel/Amd, si riduce il decremento del fatturato generato dalle altre tipologie di sistemi

20 Feb 2015

Patrizia Licata

Nell’ambito delle attività di analisi e monitoraggio del mercato Ict, Sirmi ha pubblicato gli studi trimestrali sull’andamento dei mercati Server e Storage in Italia nel quarto trimestre e nell’intero anno 2014.

Il mercato dei Server registra nel quarto trimestre del 2014 un trend positivo, con una crescita del 4% e un valore complessivo di fatturato di oltre 129 milioni di euro. L’andamento è condizionato favorevolmente dal trend dei Server a base Intel/Amd, che crescono del 17,7% (83,9 milioni di fatturato), mentre i Server basati su altre tecnologie penalizzano l’andamento del settore, registrando un calo del -14,2% (45,3 milioni); è in particolare l’area dei prodotti “Unix” a registrare un lento ma inesorabile declino, soppiantata proprio dai sistemi Intel/Amd e soprattutto dai Sistemi ingegnerizzati, che rappresentano una risposta efficace alla ricerca di semplificazione, automatizzazione e ottimizzazione ormai dilagante tra le imprese.

L’intero anno 2014 chiude con un incremento del fatturato ancora più consistente, che registra una crescita dell’8%. E’ confermata a fine anno la crescita a due cifre dei Server Intel/Amd (310,9 milioni di fatturato, +17,8%), mentre si riduce il decremento del fatturato generato dalle altre tipologie di sistemi (-7,3%, 156,4 milioni).

Il mercato Storage chiude il quarto trimestre del 2014 con un lieve calo (-1,0%) rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente e con un fatturato complessivo, somma delle componenti hardware e software, di 129,4 milioni di euro.

Migliore l’andamento nell’intero anno 2014, dove questo mercato, con valore complessivo di 474,6 milioni di euro, cresce del 2,6% anno su anno.

I vendor che guidano il mercato Storage sono Emc, Hp e Ibm che, complessivamente, detengono una quota che si avvicina al 70% nel comparto hardware e al 50% in quello software.