Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LO STUDIO

Sirmi: mercato maturo per i tablet, in Italia le vendite crollano del 5,4%

Secondo le rilevazioni di Sirmi il primo trimestre dell’anno ha registrato, per la prima volta, una netta inversione di tendenza per le “tavolette”. Continua a soffrire il mercato dei pc client (-5,9%)

22 Mag 2014

Antonello Salerno

Nel i primi tre mesi del 2014 il Mercato PC Client ha generato un fatturato di circa 714 milioni di euro, in calo del -5,9% rispetto allo stesso trimestre del 2013. In termini di volumi, con oltre 1.878.000 unità consegnate, si registra un lieve calo (-0,7%) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. E per la prima volta, dopo la crescita molto sostenuta di tutto il 2013, nel primo trimestre 2014 le vendite dei Tablet registrano una flessione, con un -5,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Sono le tendenze che emergono dal monitoraggio di Sirmi sul mercato italiano della Digital Technology, che annuncia i dati sull’andamento del primo trimestre 2014.

“Nel primo quarto 2014 – si legge in una nota della società di ricerche, consulenze e analisi di mercato – si osserva un miglioramento nell’andamento della domanda di Desktop e Notebook: è negativo, ma in ripresa, il dato relativo alle vendite in unità dei Desktop Consumer (-4,5% nel IQ 2014 contro il -21,32% registrato nello stesso trimestre 2013); di segno positivo, seppur debole, il risultato delle vendite in unità dei Desktop Professionali (+0,5% nel IQ 2014 contro il -15,7% registrato un anno prima, a parità di trimestre); positivo il trend osservabile sul mercato Notebook, con riferimento sia al segmento Consumer (+4,3% delle unità rispetto al IQ 2013) sia al segmento Business (+7,4% delle unità rispetto al IQ 2013)”.

“I risultati di Desktop e Notebook – spiegano da Sirmi – sono da inserire non tanto all’interno di una ripresa degli investimenti in innovazione tecnologica, quanto e soprattutto all’interno di un rinnovamento ‘forzoso’ del parco P ca causa del venir meno del supporto Microsoft per Xp”.

“Se si considera la ripartizione del mercato del primo trimestre 2014 tra i rispettivi vendor – concludono da Sirmi – si evidenzia che le quote di mercato nel comparto sono spartite tra pochi player. Oltre il 55% delle vendite sono da attribuirsi a Samsung, Apple ed Hp: i primi due vantano le maggiori quote di mercato sul segmento Tablet, mentre Hp è leader sui segmenti PC Desktop e Notebook. Seguono, per peso sul totale delle vendite di PC Client Acer, Asus, Lenovo e Dell, con quote all’interno di un range compreso indicativamente tra il 5-10%”.

Articolo 1 di 4