INNOVAZIONE

Sisal battezza il nuovo IT Hub di Napoli: “Ingente piano di assunzioni”

Nel polo, situato nel Centro Direzionale, già operativi 30 professionisti fra ingegneri software ed esperti di quality assurance per lo sviluppo e l’implementazione.Il Cto Martinelli: “Continueremo ad investire in altri centri nel resto d’Italia”

Pubblicato il 22 Gen 2024

Enzo Lima

innovazione-160617111305

Sisal continua ad investire in tecnologia e competenze. L’azienda ha inaugurato a a Napoli il nuovo IT Hub di pensato per aumentare la capacità di innovare supportando la crescita nel lungo periodo.

Situato nel Centro Direzionale di Napoli, polo di importanti aziende e università all’avanguardia presenti in città, come l’Università Federico II con cui ha creato una partnership per tirocini e stage. La struttura può già contare su oltre 30 figure IT appena assunte e profili professionali provenienti da diversi percorsi formativi, soprattutto legati ad ambiti scientifici e informatici, che si aggiungeranno nei prossimi mesi attraverso un ampio piano di assunzioni.

La strategia di Sisal

Nel corso degli ultimi anni Sisal ha investito in persone e competenze con un modello di innovazione che non centralizza strategie e tecnologie solo nelle sedi principali di Milano e Roma, ma investe su tutto il territorio nazionale in modo diffuso; oltre a quello di Napoli l’Azienda ha un IT Hub a Palermo e un Innovation Lab a Torino che contano complessivamente quasi 50 persone. Questa strategia è in continuità con gli investimenti fatti negli ultimi anni anche all’estero, dove Sisal è presente con 3 digital hub in Turchia, Albania e Tunisia, e che dal 2019 ad oggi hanno portato all’assunzione di quasi 400 colleghi e colleghe in ambito IT.

LIVE STREAMING 20 marzo
Industry4.0 360SummIT: l'innovazione come leva contro l'incertezza. Ti aspettiamo online!

In questo contesto nasce l’IT Hub di Napoli, il primo in Campania, un nuovo polo che comprende figure professionali con un alto profilo tecnico, da ingegneri del software a professionisti del quality assurance, che si affiancano a tutto il dipartimento Ict di Sisal, diffuso in Italia e all’estero, nell’ideazione, lo sviluppo e l’implementazione di tutte le piattaforme rivolte ad uso interno in azienda e all’esterno per i propri consumatori.

“Sisal è un’azienda da sempre orientata all’innovazione – sottolinea Mario Martinelli, Chief Technology Officer di Sisal – Nel corso degli ultimi anni abbiamo fatto grandi passi avanti in termini di investimenti in persone e competenze assumendo 450 persone negli Hub tecnologici sia in Italia che all’estero. In Italia oltre all’Innovation Lab di Torino, il nostro competence center dove vengono sviluppati progetti di innovazione, abbiamo già aperto uno spazio di co-working a Palermo e continueremo ad investire sempre più in poli diffusi in altre zone di Italia, anche in collaborazione con università locali. In linea con questa strategia il nuovo IT Hub di Napoli rappresenta un polo di innovazione che potrà dedicarsi al medio lungo periodo, concentrandosi sulle idee, sulla valorizzazione dei talenti, sulla sperimentazione e la ricerca, aiutando tutta l’azienda a guardare oltre”.

Verso il futuro

Per il futuro, Sisal si impegna ad investire ulteriormente nelle competenze delle proprie persone e ad attrarre talenti dall’esterno incentrati sull’innovazione digitale, con l’obiettivo di offrire prodotti e servizi sempre più tecnologicamente all’avanguardia.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Argomenti trattati

Aziende

S
sisal

Approfondimenti

H
hub
N
napoli

Articolo 1 di 5