Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

SPONSORED STORY

Smart Building Levante, inaugurazione con Marco Gay e con il Premio Smart Building

Il presidente di Anitec-Assinform e Ad di Digital Magics battezza la manifestazione dedicata all’edilizia 4.0. In passerella i vincitori del contest 2018. Appuntamento il 22 e 23 novembre alla Fiera del Levante di Bari

15 Nov 2018

Saranno le parole di Marco Gay, da dicembre 2017 Amministratore Delegato di Digital Magics, l’incubatore di startup innovative quotato all’AIM Italia, e da aprile 2018 presidente di Anitec-Assinform, l’associazione confindustriale che raggruppa le imprese ICT e dell’elettronica di consumo in Italia, ad inaugurare idealmente Smart Building Levante (22-23 novembre alla Fiera del Levante di Bari), la manifestazione dedicata alle tecnologie per l’innovazione dell’impiantistica elettronica, elettrica e termoidraulica, lo sviluppo dell’edilizia 4.0 e dei nuovi modelli del costruire.

Mercoledì 21 novembre nell’Aula Magna Domus Sapientiae del Politecnico di Bari, dalle ore 16, alla presenza del Magnifico Rettore prof. Eugenio Di Sciascio, Marco Gay offrirà alla platea la lectio magistralis “Dalla startup economy all’Impresa 4.0”, un contributo autorevole e una testimonianza preziosa soprattutto per gli studenti del Politecnico che, basandosi sull’esperienza imprenditoriale di Gay, darà evidenza al modo in cui, in una società in fortissima trasformazione, si possa passare da un’idea innovativa ad un’impresa competitiva, destreggiandosi tra l’entusiasmo della creatività e la necessità di fare mercato.

L’intervento di Marco Gay sarà il prologo ad un altro momento saliente del pomeriggio al Politecnico di Bari: la presentazione dei progetti vincitori del Premio Smart Building 2018 e la cerimonia di consegna dei riconoscimenti. Un’iniziativa realizzata in collaborazione con la rivista di architettura The Next Building.

Istituito nel 2016 per dare rilievo al concetto di architettura innovativa e attenta all’integrazione tecnologica come strumento per introdurre intelligenza negli edifici, il Premio promuove la riflessione intorno al concetto di smart building come volano di criteri progettuali per il risparmio energetico, la gestione, il comfort e la sostenibilità ambientale.

La giuria che ha selezionato i vincitori è composta da personalità come Emilio Pizzi e Ingrid Paoletti del Politecnico di Milano, Manuela Pelloso, presidente dell’Ordine degli Architetti di Vicenza, Roberta De Ciechi di The Next Building, Pasquale Capezzuto, consigliere dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Bari e Luca Baldin project manager di Smart Building.

I vincitori dell’edizione 2018 sono lo Studio associato Traverso-Vighy Architetti per il progetto Corte Bertesina a Vicenza (Categoria Hotel e turismo), Matteo Thun e Luca Colombo per il progetto Villaggio Davines a Parma (Categoria Industria d’Autore) e Atto Belloli Ardessi per il progetto FuturDome a Milano (Categoria Residenziale).

Insieme ai premi per l’architettura smart, il Premio Smart Building è stato assegnato anche a prodotti innovativi presentati dalle aziende a Smart Building Levante. I vincitori sono la startup Smart Domotics per Smart-Dom, sistema di monitoraggio del consumo energetico (categoria gestione energetica), CSI Safe Living con la centrale di allarme Infinite CP 3000 che integra funzioni domotiche (categoria sicurezza + domotica) e MARSS IP & Security per MAHOSY, sistema di gestione alberghiera (categoria applicazioni).

“Con il Premio diamo il giusto risalto alla capacità di inventare e reinventare spazi diversi tra loro per destinazione d’uso, ma accomunati da attenzioni comuni alla qualità del vivere e all’innovazione intesa anche come modo diverso di intendere luoghi tradizionali, attraverso contaminazioni “rischiose” che aggiungono “intelligenza” al progettare e al costruire. Rendiamo quindi omaggio alle straordinarie doti creative di professionisti che contribuiscono all’affermazione di un modello di sviluppo sostenibile e di altissima qualità”, afferma Luca Baldin.

Insieme ai premi per l’architettura smart, il Premio Smart Building è stato assegnato anche a prodotti innovativi presentati dalle aziende a Smart Building Levante. I vincitori sono la startup Smart Domotics per Smart-Dom, sistema di monitoraggio del consumo energetico (categoria gestione energetica), Csi Safe Living con la centrale di allarme Infinite CP3000 che integra funzioni domotiche (categoria sicurezza + domotica) e Marss IP & Security per MAHOSY, sistema di gestione alberghiera (categoria applicazioni).

Ai tre vincitori si aggiungono inoltre due segnalazioni delle giuria: Globotel per la stazione multimediale di sicurezza e videosorveglianza WSX (categoria sicurezza) e Telestar per il dispositivo per connessioni e accesso remoto Tosibox Lock 500 (categoria cyber security).

Le informazioni, il programma dei convegni, il modulo di registrazione per l’ingresso gratuito a Smart Building Levante sono disponibili nel sito smartbuildingitalia.it/levante

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

M
Marco Gay
S
smart buiding levante

Articolo 1 di 2