L'OPERAZIONE

Atlantia si compra Yunex Traffic per un miliardo di euro e accelera sulla smart mobility

Dopo un lungo processo di selezione, il gruppo ha rilevato da Siemens la società specializzata in soluzioni Intelligent Transport Systems. L’obiettivo è potenziare le attività nei settori “adiacenti” al core business

18 Gen 2022

Domenico Aliperto

Atlantia ha acquisito per 950 milioni di euro Yunex Traffic, società che fa capo a Siemens. È lo stesso gruppo a comunicarlo con una nota. La formalizzazione avviene alla conclusione di un processo competitivo avviato negli scorsi mesi da Siemens, nel quale la nuova Atlantia è risultata vincente rispetto a numerosi competitor internazionali.

L’identikit di Yunex Traffic

Yunex Traffic è uno dei maggiori operatori nel mercato globale dell’Its (Intelligent Transport Systems), con una quota del 10-15% nei continenti in cui opera (Europa, Americhe, Asia, Oceania). La sua storia centenaria risale agli inizi del ‘900, quando Siemens installò il primo semaforo in Germania (1924). Oggi Yunex Traffic impiega circa tremila dipendenti, di cui 400 dedicati esclusivamente ad attività di ricerca e sviluppo; ha un portafoglio di circa cinquemila contratti di fornitura e gestione di infrastrutture e servizi per la mobilità, in 40 paesi e 600 città.

digital event
Quali sono le opportunità dell’Intelligenza Artificiale nelle nostre vite e nelle nostre attività?
Blockchain
Intelligenza Artificiale

Il suo è un modello di business integrato, con produzione e fornitura di hardware, software, e servizi di progettazione, installazione e manutenzione. Alcuni prodotti includono, per esempio: gestione attiva e integrata dei flussi di traffico per strade, autostrade e gallerie, anche basata su sistemi di intelligenza artificiale, soluzioni per la mobilità connessa e per la comunicazione fra veicoli e infrastruttura (V2X), sistemi avanzati di tolling dinamico basati sulla previsione delle emissioni. La società ha impianti di assemblaggio e centri di ricerca e sviluppo ubicati in Europa (il principale dei quali in Germania) e Usa. Tra le grandi città che utilizzano i sistemi di Yunex Traffic ci sono Dubai, Londra, Berlino, Bogotà, e Miami.

Il contesto di riferimento

Il mondo della mobilità, del resto, è in continua e rapida evoluzione. La realizzazione di nuovi modelli di mobilità sostenibile avrà quindi come scenario i grandi centri urbani, e la tecnologia svolgerà un ruolo fondamentale come abilitatore di nuovi modelli di business, comportamentali e decisionali. I cambiamenti in corso e attesi nel settore della mobilità (auto elettriche, guida autonoma, decongestione del traffico, auto connesse, mobility-as-a-service) renderanno necessaria la digitalizzazione delle infrastrutture e la creazione di nuovi servizi servizi per rendere possibile una gestione proattiva del traffico, maggiore sicurezza e un controllo efficace delle emissioni dentro e fuori i centri urbani. La stessa Commissione Ue ha recentemente individuato 424 grandi città europee che, entro il 2025, dovranno dotarsi di piani di mobilità urbana, allo scopo di ridurre l’impatto ambientale. Trainato da questi trend, il mercato globale dell’Intelligent Transport Systems è da tempo in crescita costante, con un Cagr stimabile pari al 10%.

Il valore strategico dell’operazione

La firma del contratto di acquisizione rappresenta così un passaggio strategico nell’attuazione delle linee guida di sviluppo di Atlantia già annunciate nel giugno 2021, che prevedono investimenti nei settori core in cui la società è leader (autostrade, aeroporti, mobility digital payments), così come in nuove aree adiacenti e tra loro sinergiche: Intelligent Transport Systems, per l’appunto, Electrification/Renewables, Rail and Mobility Hubs. Il closing dell’operazione – la cui unica condizione sospensiva è relativa all’ottenimento dei consensi/autorizzazioni da parte delle competenti Autorità Antitrust e in materia di Fdi (Foreign Direct Investments) – è previsto entro settembre 2022.

“Con l’ingresso di Yunex Traffic nel nostro Gruppo”, dichiara il Ceo di Atlantia Carlo Bertazzo, “faremo un passo in avanti rilevante nell’ampliamento del nostro business. La gestione delle infrastrutture è ormai fortemente connessa all’innovazione e alla mobilità sostenibile. Per questo lavoreremo per attivare sinergie industriali e di sviluppo tra i nostri asset e Yunex Traffic, con l’intento di formare un Gruppo fortemente competitivo e pioniere nel suo genere, in grado di gestire in modo sinergico infrastrutture, servizi e innovazione tecnologica, per migliorare l’esperienza di viaggio. Vogliamo fornire soluzioni e risposte alle nuove esigenze di mobilità che stanno emergendo e ai nuovi comportamenti che stanno caratterizzando sempre più la popolazione a livello globale. Siamo lieti che Siemens, una delle più importanti realtà tecnologiche mondiali, abbia considerato il progetto di Atlantia come il più strategico per la crescita di Yunex Traffic. In attesa dei tempi tecnici per il closing formale, desidero dare subito il benvenuto nel nostro Gruppo a Yunex Traffic, al management team della società e ai suoi 3.000 lavoratori, insieme ai quali continueremo a costruire la nuova Atlantia. Una grande realtà con testa e cuore in Europa, ma il cui orizzonte di mercato è globale”.

Markus Schlitt, Ceo di Yunex Traffic, aggiunge: “Avremo l’opportunità di creare sinergie con le realtà del Gruppo che gestiscono importanti asset autostradali, aeroportuali e servizi avanzati di mobilità per le infrastrutture a livello europeo e internazionale. Con i nostri prodotti e servizi, ma anche con la nostra radicata presenza in centinaia di grandi centri urbani in tutto il mondo, possiamo dare un contributo rilevante e generare valore aggiunto per il Gruppo, sviluppando nuove soluzioni che consentano alle persone di muoversi con maggiore semplicità e sicurezza in ogni fase del loro viaggio. Siamo entusiasti di poter realizzare tutto questo entrando a far parte del Gruppo Atlantia, che considera la mobilità sostenibile e l’innovazione elementi fondamentali del proprio business”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 2