Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL DEBUTTO

Città e servizi a portata di clic: nuova veste per il portale Torino Facile

Il sito consente di cambiare residenza e ottenere informazioni su pratiche e servizi direttamente da Pc o smartphone. Si potrà accedere tramite registrazione o Spid. L’assessore Paola Pisano: “Non è soltanto un rinnovamento tecnologico, ma una sfida culturale”

23 Gen 2019

A. S.

Accedere ai servizi della Pubblica amministrazione senza dover necessariamente rivolgersi a uno sportello, ma utilizzando il proprio computer o il proprio smartphone, in modo semplice e accessibile. E’ la filosofia del nuovo portale Torino Facile, rinnovato nella veste grafica e nelle funzionalità, presentato dall’assessore cittadina all’Innovazione e alla Smart city, Paola Pisano, e dal direttore generale di Csi Piemonte, Pietro Pacini. Tramite il portale sarà possibile, 24 ore su 24, effettuare cambi di residenza, ottenere informazioni sull’iter di una pratica edilizia, ricevere informazioni tributarie o anagrafiche personali, iscrivere i figli al nido, pagare contravvenzioni e prenotare appuntamenti con i funzionari comunali, registrandosi  – quindi utilizzando le proprie credenziali di “Torino Facile” – o utilizzando Spid, il sistema pubblico di identità digitale.

Per semplificare l’accesso ai servizi gli sviluppatori hanno dato vita a un’interfaccia nuova, semplice e accessibile, mettendo il cittadino al centro, con tutti i dati personali reperibili attraverso un’unica interfaccia con servizi di notifica per le scadenze e avvisi sulle informazioni che più sono di interesse per l’utente.

“Stiamo affrontando un cambiamento importante non solo tecnologico, non solo di semplificazione dei processi e di riorganizzazione, ma siamo impegnati in una sfida culturale concreta – afferma Paola Pisano (nella foto sopra) – Misureremo la nostra efficienza attraverso indicatori di performance chiari, conteggeremo le pratiche inevase, il numero di cittadini che si recano agli sportelli e usufruiscono on line dei servizi. La digitalizzazione ci consente di ottimizzare infatti i servizi e riprogettarli con versatilità. Il riorganizzare i servizi online che dialogano tra diverse piattaforme con metodi intuitivi da parte dei fruitori consente di costruire una vera cittadinanza digitale – prosegue – introducendo la possibilità che in un futuro non troppo distante i servizi diventino personalizzati secondo
i bisogni e le preferenze di ogni singolo utente”.

Nell’ultimo anno il portale Torino Facile, realizzato nel 2011 da Csi Piemonte, ha registrato 25mila accessi di utenti diversi, di cui circa il 30% con Spid, per una media di 28.000 accessi complessivi al mese e un totale di circa 344.000 accessi, di cui circa il 12% con Spid.

“Il lancio del nuovo Torino Facile rappresenta un risultato importante sotto molti punti di vista – aggiunge Pietro Pacini (nella foto sopra) – cittadini avranno a disposizione un sito dal quale accedere a servizi on line facili da usare, che renderanno davvero più semplice la loro vita, mentre la Città diventerà ancora più smart e vicina alle esigenze delle persone. Per Csi, invece, si tratta di un passaggio importante nella nostra collaborazione con l’amministrazione comunale. In questo caso non solo per gli aspetti tecnico-informatici, ma anche perché abbiamo lavorato insieme nell’ideazione e nella realizzazione della campagna di comunicazione che accompagnerà il progetto. Il cammino verso un nuovo Csi passa anche da questo tipo di risultati, che dimostrano la fiducia dei soci nelle nostre potenzialità”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5