Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

E-HEALTH

Sanità digitale, nasce la Internet of Me Alliance

Sensoria Health porta la piattaforma e l’architettura di Microsoft Azure IoT sulle applicazioni di digital health. Nel nuovo ecosistema partner e sviluppatori guideranno il cambiamento per abilitare la “Precision Medicine”

02 Mar 2018

Sarà l’Internet of Things il driver per la Precision Medicine, la sfida tecnologia che trasformerà la sanità del futuro in un mondo che sta rapidamente invecchiando: trattamenti disegnati sulle specifiche esigenze e caratteristiche di ogni paziente. I miglioramenti uniti alla riduzione dei costi rappresentano una sfida globale e nessuno può vincerla agendo da solo.

Per questo Sensoria Health, una delle società leader nello sviluppo di indumenti sensorizzati e di soluzioni basate su microelettronica realmente indossabile con utilizzo dell’intelligenza artificiale e Genesis Rehab Services società leader nelle cure di riabilitazione a lungo termine, hanno annunciato durante HIMSS 2018 conferenza e fiera d’esposizione di soluzioni ICT per la sanità, la Internet of Me Alliance focalizzata sull’utilizzo della piattaforma di Sensoria e Azure IoT di Microsoft. L’alleanza permette ai fornitori di servizi nella sanità di estendere i servizi del loro numero limitato di professionisti clinici servendo così meglio le necessità crescenti di una popolazione la cui età media sta aumentando notevolmente e rapidamente e guidando l’innovazione verso servizi digitali per Smart Aging.

Creando un ecosistema aperto attraverso partnership multiple in differenti scenari, Sensoria Health ha la capacità di trasformare e di portare l’IoT a contatto del corpo umano mettendo il paziente al centro, grazie all’utilizzo di indumenti smart, della microelettronica Sensoria Core e di applicazioni mobili e dell’infrastruttura cloud fornita da Microsoft Azure.

Grazie alla diffusione e alla possibilità dei dispositivi connessi del nuovo Internet of Me, combinati con il potere illimitato del cloud computing, un grandissimo numero di dati dei pazienti fornirà informazioni e supporterà analisi predittive tramite algoritmi che genereranno valore nella sanità, anche in modo remoto,  innovativo ed efficiente cosi’ come non è mai stato possibile in passato. Naturalmente i dati dei pazienti saranno utilizzati nel pieno rispetto di tutta la legislazione vigente nell’ambito della privacy.

“L’intelligenza artificiale e IoMe sono il miglior modo per ricercatori clinici, medici, consumatori e pazienti di collegare la sanità digitale con la vita reale” dice Davide Viganò Co-founder & CEO di Sensoria Health. “Ogni indumento collegato con i nostri sensori ha la capacità di diventare un vero e proprio computer indossabile che trasforma la nostra vita biologica e cognitiva in un flusso di dati che può essere monitorato, condiviso e analizzato per aiutare i clinici nello sviluppo delle diagnosi e nel monitoraggio remoto del paziente.”

La sanità è una delle aree che puo’ avvantaggiarsi e fare leva sulla tecnologia per migliorare la qualita’ della vita del paziente attraverso il monitoraggio dell’andatura, l’aderenza alle prescrizioni dei farmaci della riabilitazione, la statistica delle cadute e le complicazioni ai piedi generate dal diabete. Mentre gli attuali indumenti non sono in grado di misurare l’attività degli anziani, Sensoria Health indirizzerà i suoi sviluppi futuri per aiutare i problemi di deambulazioni di pazienti inabili e della messa in pratica delle prescrizioni mediche. Secondo Tom Davis, Principal Program Manager di Microsoft Azure IoT presso Microsoft Corporation: “Le soluzioni di indumenti smart di Sensoria Health forniscono uno strumento indossabile per l’analisi dell’andatura che migliora la salute dei pazienti nella fase dell’invecchiamento e permette loro di rimanere più a lungo indipendenti. Inoltre Microsoft Azure permette di operare in accordo con le normative legali vigenti in ogni Paese e in modo che i dati dei pazienti siano trattati in modo assolutamente sicuro”.

Dalla nascita di Sensoria Health nel novembre 2017, la società ha già stabilito accordi con molti partner della prestigiosa e innovativa Alleanza IoME, tra i quali Genesis Rehab Services, Focus Motion, Optima Molliter e upBed. La partnership con la marchigiana Optima Molliter condurrà alla creazione di MOTUS Smart powered by Sensoria, il primo prodotto Smart indossabile per i piedi dei pazienti che soffrono di ulcere diabetiche e che monitora l’aderenza delle attività del paziente con le prescrizioni dei suoi medici e sviluppa un protocollo per aiutare a ridurre il rischio di amputazione.

Un’altra partner solution, upBed http://www.upbed.co/, che si basa su un sensore di Sensoria Core, indossabile dai pazienti di Alzheimer, genera un allarme discreto che può sostituire l’allarme del letto e può allertare silenziosamente e molto rapidamente il personale infermieristico quando una persona si alza, in modo da poterla tempestivamente assistere per prevenire il rischio di caduta.

Secondo Cavan Canavan, CEO di Focus Motion: “Sensoria Core ci ha permesso di costruire algoritmi affidabili per la riabilitazione ortopedica, quali ad esempio Range of Motion, Consistency, Duration, and Pause. Sensoria Core e’ lo strumento perfetto per costruire soluzioni IoMe che risolvono problematiche di monitoraggio della riabilitazione indispensabile ad esempio dopo operazioni per l’inserimento di protesi al ginocchio o all’anca.”

Grant Hghes CSO & Co-founder di Focus Motion ha affermato “Il nostro sistema di riabilitazione l’immagine quantifica i movimenti generati da i sensori indossabili sul corpo. I dispositivi di Sensoria Core combinati con il nostro software rendono facile per gli sviluppatori seguire, quantificare e capire i movimenti. Il nostro hardware e i nostri sistemi di riabilitazione analizzano i segnali e li processano, così che altri possano focalizzarsi sullo sviluppare applicazioni coinvolgenti.”

In ognuno di questi differenti scenari, Sensoria ha sviluppato dei dispositivi innovativi che connessi al paziente possono fornire in real-time dati biometrici tramite una tecnologia IoMe. Microsoft Azure IOT Hub fornisce una affidabile comunicazione bidirezionale per gestire in sicurezza dati in tempo reale e fare l’upload dei file al cloud.

“La salute della popolazione e la medicina personalizzata e di precisione lavorano mano nella mano” dice Viganò. “Queste applicazioni aiuteranno a identificare i pazienti che sono a rischio e ad attirare la loro attenzione. La medicina di precisione definisce il cosa fornendo ai clinici le informazioni che a loro servono per creare e sviluppare piani individualizzati di prevenzione e trattamento delle malattie. Per potere fare ciò la tecnologia ha bisogno di estendere il raggio dei fornitori di sistemi di sanità per rendere più semplice la modalità per collezionare e analizzare dati, cosa che il sistema fa ora con l’aiuto di Microsoft”.

“Siamo molto lieti di poter portare in Italia alcuni di questi sviluppi che potranno aiutare i medici curanti a migliorare la qualità della vita di tanti pazienti” dice Cristiano Radaelli, Presidente di Leading Kite, società che collabora in Italia con Sensoria Health. “La medicina di precisione unita alle più avanzate tecnologie digitali permetterà di fornire trattamenti personalizzati sempre più efficaci”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

E
e-health
S
sensoria

Articolo 1 di 5