Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

STRATEGIE

Sielte, avanti tutta su smart city, IoT e PA

La compagnia punta a crescere e diversificare grazie ai trend più interessanti del mercato 4.0. Focus sulle competenze della cittadinanza digitale e sullo sviluppo di sistemi per i big data

25 Mag 2017

Andrea Frollà

Formare la cittadinanza digitale del futuro, consolidare il rapporto con la Pubblica amministrazione ed accelerare sui progetti di smart city e gli investimenti IoT. Con questo mix strategico Sielte, società che progetta, realizza e gestisce grandi infrastrutture di telecomunicazioni, si affaccia nella seconda metà dell’anno per proseguire lungo il processo di crescita e diversificazione mirata verso i trend più interessanti del panorama digitale.

La compagnia fondata a Genova, che oggi conta una presenza anche in Spagna, Romania e Nigeria, vuole continuare ad essere un partner importante della PA e lo dimostra la partecipazione, in qualità di azienda promotrice, all’edizione 2017 di Forum PA. Sielte sta animando l’evento di riferimento per il settore pubblico, che si chiude oggi a Roma, con l’organizzazione di seminari per la diffusione dei temi di cittadinanza digitale e smart city, con l’obiettivo di favorire l’incontro tra tutti gli stakeholder dell’innovazione.

“La scelta di essere protagonisti del Forum PA è in linea con gli obiettivi attuali dell’azienda – spiega Salvatore Turrisi, presidente e amministratore delegato del gruppo -. Negli ultimi anni abbiamo fortemente investito, e continueremo a farlo nel prossimo futuro, nello sviluppo delle competenze digitali dell’azienda e nella diversificazione dei servizi, per assumere un ruolo da protagonisti nel cambiamento digitale del Paese”.

Del resto la compagnia è già coinvolta direttamente nel processo di digitalizzazione del Paese, come dimostra il fatto di essere tra i provider accreditati dall’Agenzia per l’Italia Digitale (Agid) per il rilascio del Sistema Pubblico Identità Digitale. E non è un caso che abbia scelto la cittadinanza digitale fra i temi a cui dedicare ampio spazio nella 3 giorni di Forum PA. Le smart city, assieme alle nuove frontiere dell’IoT, costituiscono infatti uno dei core business di Sielte.

“Se ieri ci occupavamo della manutenzione di cavi rame e telefonia – spiega Luigi Piergiovanni, direttore commerciale del gruppo –. Oggi ci stiamo specializzando nella manutenzione di infrastrutture sempre più complesse, abilitate dall’ Internet of Things e dal cloud, che vedono la smart city protagonista e luogo in cui si configurano servizi sempre più all’avanguardia per il cittadino”. Ma tra le mission di Sielte rientra anche lo sviluppo di sistemi per il monitoraggio e l’analisi dei big data, visto che dalla diffusione della sensoristica intelligente e dalla nascita di città smart arriveranno una miriade di dati, da cui sarà fondamentale estrarre un valore aggiunto.