LA PARTNERSHIP

Smart city, alleanza Comune di Cagliari-Fastweb sui nuovi servizi in cloud

Grazie a un’unica piattaforma digital sarà possibile gestire connettività wi-fi, videosorveglianza e un sistema con sensori per il monitoraggio del clima. Il sindaco Paolo Truzzu: “Avremo informazioni puntuali e oggettive utili a prendere le giuste decisioni per il bene e la salute dei cittadini”

18 Mar 2022

A. S.

cagliari

Realizzare un’infrastruttura innovativa che contribuirà a rendere la città sempre più digitale, sicura e attenta all’ambiente. E’ questo l’obiettivo della collaborazione appena ufficializzata tra il Comune di Cagliari e Fastweb, che preveed l’avvio dei lavori nelle prossime settimane, da completare entro il 2023.

Grazie all’ottenimento dei fondi React-Eu per la coesione e lo sviluppo territoriale – si legge in una ntoa – il Comune di Cagliari realizzerà infatti una piattaforma digitale intelligente che raccoglierà tutti i dati e i flussi delle immagini provenienti dal territorio. In particolare la piattaforma implementata da Fastweb collegherà in un unico sistema centralizzato in cloud tutti i punti di accesso per il wi-fi, le videocamere e i sensori IoT per il monitoraggio del microclima urbano con l’obiettivo di raccogliere informazioni sempre più dettagliate per poter studiare nuove soluzioni per la città.

I sensori intelligenti rilevano le variazioni di temperatura, di umidità, di pressione atmosferica e della qualità dell’aria, grazie ai quali sarà possibile raccogliere dati utili per studiare il fenomeno delle cosiddette “isole di calore”, ovvero di quelle zone delle città dove la temperatura risulta più alta rispetto al circondario rurale a causa delle attività dell’uomo e della densità degli edifici urbani, creando così conseguenze sulla salute e in generale sulla qualità della vita dei cittadini.

Tutti i dati provenienti dalle reti di monitoraggio diffuse sul territorio – spiega il Comune di Cagliari – saranno raccolti da una “Control Room”. Il Comune e l’Università di Cagliari, nell’ambito di un accordo recentemente sottoscritto anche in relazione alla sperimentazione di nuove tecnologie, condivideranno l’analisi dei dati raccolti e le ricerche finalizzate all’attuazione di strategie per l’adattamento ai cambiamenti climatici e l’efficientamento energetico, in raccordo con gli strumenti pianificatori dell’Ente. Le attività di ricerca e innovazione vedranno coinvolto il Dipartimento di Ingegneria Civile Ambientale e Architettura dell’Università degli Studi di Cagliari (Dicaar).

Inoltre, nel corso dei prossimi mesi il Comune avvierà l’ampliamento e l’ammodernamento del sistema di videosorveglianza attualmente in uso. Il presidio sempre più capillare del territorio contribuirà infatti ad aumentare il livello di sicurezza per i cittadini e a preservare il decoro urbano contrastando per esempio gli atti vandalici, controllo movida e il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti.

A rendere Cagliari una smart city ancora più digitale e connessa sarà anche l’ulteriore ampliamento del sistema Wi-Fi. Il sistema Free Wi-Fi Cagliari, la rete wireless cittadina per l’accesso gratuito in mobilità alla rete pubblica Internet attualmente attiva, verrà esteso anche ai parchi cittadini, alcune aree del centro storico fino ad oggi non ancora coperte e a una parte degli edifici comunali sedi di istituti scolastici.

Per l’installazione delle videocamere, dei punti di accesso Wi-Fi e dei sensori intelligenti di rilevamento del clima verranno utilizzate, qualora possibile, le palificazioni già esistenti, come per esempio i semafori e i pali dell’illuminazione pubblica, riducendo ulteriormente l’impatto per i cittadini.

“In questo momento storico – afferma Paolo Truzzu, Sindaco di Cagliari – abbiamo acquisito la consapevolezza che la crescita di una città passa soprattutto per il miglioramento della qualità della vita attraverso tutela ambientale e sicurezza. Il programma avviato con Fastweb ci permetterà di ottenere informazioni puntuali e oggettive grazie alle quali prendere le giuste decisioni per il bene e la salute dei cittadini”.

“Siamo orgogliosi di affiancare il Comune di Cagliari nella realizzazione di un progetto così ambizioso e che siamo certi contribuirà a proiettare la città nel futuro – conclude Onofrio Pecorella, Head of Local Government Sales di Fastweb – Il digitale offre infatti enormi possibilità nello sviluppo di nuovi servizi e di nuove applicazioni in grado di migliorare la vita di tutti i cittadini”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 2