IL PROTOCOLLO D'INTESA

Smart city, Ascoli Piceno si affida a Windtre

Il Comune marchigiano e l’azienda hanno sottoscritto un accordo per la progettazione di soluzioni innovative dedicate a cittadini e imprese del territorio. Riflettori puntati su turismo e mobilità 4.0. Basso: “Contribuiamo all’evoluzione delle città in città intelligenti e dei piccoli centri in borghi connessi”

27 Set 2022

Lorenzo Forlani

Roberto Basso WINDTRE
Windtre ed il Comune di Ascoli Piceno hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per supportare la transizione della città marchigiana verso il modello di smart city. Lo ha fatto sapere l’azienda con un comunicato stampa. L’obiettivo di questa collaborazione è la progettazione di soluzioni innovative dedicate a cittadini e imprese del territorio, come la digitalizzazione dei processi decisionali in ambito turistico e di mobilità supportata dai servizi di Big Data Analytics, e lo sviluppo delle competenze tecnologiche. 

Basso: “Windtre al fianco delle amministrazioni come abilitatore della transizione”

“Siamo felici di aver inaugurato ad Ascoli Piceno questo importante percorso di trasformazione digitale, con l’obiettivo di individuare risposte concrete alla crescente esigenza di servizi ai cittadini capaci di rendere la loro vita più semplice e sostenibile”, ha affermato Roberto Basso, Direttore Relazioni Esterne e Sostenibilità di Windtre. “Grazie alle infrastrutture tecnologiche di ultima generazione e competenze specifiche maturate sul campo, Windtre è infatti al fianco delle aziende e delle amministrazioni locali come abilitatore della transizione digitale e green, per contribuire all’evoluzione delle città in smart city e dei piccoli centri in borghi connessi”, ha concluso il manager. 

Fioravanti: “Incoraggiamo tecnologie che favoriscano efficientamento dei servizi per la comunità”

“La sinergica collaborazione tra amministrazioni e aziende è fondamentale nel processo di trasformazione della città in una vera e propria smart city”, ha dichiarato invece Marco Fioravanti, Sindaco di Ascoli Piceno. “E con il termine smart city si intende saper rispondere in maniera più concreta, tempestiva e innovativa alle esigenze della cittadinanza. Come Amministrazione Comunale stiamo incoraggiando e sviluppando nuove tecnologie che possano favorire un efficientamento dei servizi rivolti alla comunità. Il lavoro congiunto con Windtre è emblematico in tal senso e sono convinto assicurerà ulteriori risultati positivi”.

Windtre in linea con l’Agenda Onu 2030

Il sostegno alle amministrazioni locali nella transizione verso città smart e sostenibili, infatti, è uno dei dieci obiettivi, concreti, misurabili ed integrati nel business del piano di sostenibilità Windtre. L’azienda si propone di raggiungere, entro il 2030, ambiziosi risultati nell’ambito di tutte e tre le dimensioni Esg (Environmental, Social and Governance), in linea con l’Agenda Onu 2030. Per maggiori informazioni, è possibile visitare la sezione Sostenibilità del sito Windtre: https://www.windtregroup.it/IT/Sustainability/la-nostra-visione.aspx.
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3