L'ANALISI

Smart device, vendite in calo del 5%: pesa (anche) la guerra in Ucraina

Mercato Usa verso la saturazione, lockdown in Cina e carenza di forniture gli altri fattori. Lo rivela un’indagine di Strategy Analytics, secondo cui Amazon mantiene il gradino più alto del podio, seguita da Google e Apple

10 Giu 2022

Veronica Balocco

Schermata 2022-06-10 alle 12.53.30

Le nuove interruzioni nella carenza globale di componenti causate dalla guerra in Ucraina e la recrudescenza del Covid-19 in Cina hanno sconvolto i mercati degli altoparlanti intelligenti e dei display intelligenti, secondo l’ultima ricerca di Strategy Analytics, Altoparlanti e schermi intelligenti.

Strategy Analytics stima che nel primo trimestre 2022 le spedizioni totali di altoparlanti intelligenti e display intelligenti siano diminuite complessivamente del 5% anno su anno a 35,3 milioni di unità, secondo calo anno su anno nella storia del mercato. La guerra della Russia contro l’Ucraina, la continua e crescente carenza di semiconduttori e altri componenti sono diventate preoccupazioni paralizzanti per molti fornitori, in particolare il trio cinese Alibaba, Baidu e Xiaomi, che ha anche continuato a far fronte a recrudescenze senza precedenti di Covid-19.

Vendite in calo, con e senza display

Nel dettaglio, le vendite di smart display nel primo trimestre del 2022 sono diminuite del 7% anno su anno di 9,9 milioni di unità, poiché i fornitori di display intelligenti Alibaba, Baidu, e Xiaomi stanno appena iniziando ad affrontare una serie di sfide uniche per loro che altereranno completamente le traiettorie delle rispettive attività di altoparlanti intelligenti e display intelligenti fino al 2023. Le vendite di altoparlanti intelligenti di base (senza display) sono diminuite di circa il 4% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, con il mercato statunitense inizia a mostrare segni di saturazione del mercato. Diciannove dei primi 50 modelli venduti nel primo trimestre del 2022 erano display intelligenti, con la seconda generazione di Echo Show 5 di Amazon che ha conquistato la corona di display intelligenti nel primo trimestre del 2022 con 1,6 milioni di unità spedite, seguita da Nest Hub di Google e poi dalla seconda generazione di Echo Show 8 di Amazon. L’HomePod mini di Apple è stato il dispositivo più venduto in assoluto nel primo trimestre del 2022, con poco meno di 4,5 milioni di unità, seguono l’Echo Dot di quarta generazione di Amazon e poi il Nest Mini di Google.

WHITEPAPER
I documenti aziendali che condividi durante le video riunioni online sono davvero al sicuro?
Amministrazione/Finanza/Controllo
CIO

Nel mercato globale degli altoparlanti intelligenti e dei display intelligenti nel primo trimestre del 2022, i primi due posti sono rimasti invariati, con Amazon al primo posto seguito da GoogleApple è balzata al terzo posto in gran parte a causa del trio di società cinesi gravemente ostacolato da ampie porzioni dell’economia e della società locali che si sono fermate per contenere il Covid. Mentre la crescita anno su anno per HomePod mini di Apple rimane statisticamente impressionante, Strategy Analytics prevede che la crescita di Apple rallenterà in modo significativo nel 2023 poiché si esauriranno le opportunità di vendere il device alla sua base di clienti iPhone.

Mercato Usa verso la saturazione

Strategy Analytics prevede un riassestamento del mercato nel 2023, quando emergeranno due dinamiche – osserva Jack Narcotta, Principal industry analyst, smart home, smart speakers e smart display –. In primo luogo, nel mercato statunitense, i tassi di penetrazione di altoparlanti intelligenti e display intelligenti si stanno avvicinando a uno stato di saturazione del mercato e il mercato si sta spostando dall’acquisizione di nuovi clienti alle vendite aggiuntive o sostitutive che storicamente hanno cicli di vendita più lunghi. In secondo luogo, in Cina, rallentare l’impennata del Covid-19 richiederà tempo e, aggravata dalla carenza di componenti in corso, la ripresa economica sarà ostacolata almeno fino alla metà del 2023″.

“Non c’è dubbio che Alibaba, Baidu e Xiaomi avranno il loro lavoro da fare per loro nei prossimi 18-24 mesi, anche se hanno il vantaggio che i mercati cinesi degli altoparlanti intelligenti e dei display intelligenti non sono saturi come gli Stati Uniti – aggiunge David Watkins, director Intelligent home -. Negli Stati Uniti, Amazon e Google stanno rapidamente entrando nella loro età da “adulti”, poiché la maggior parte dei consumatori che desideravano un dispositivo Echo o Nest ha probabilmente acquistato almeno uno dei dispositivi. Le attività principali di Amazon e Google nel 2022 e oltre saranno quelle di adeguare la propria attività alla vendita di dispositivi aggiuntivi ai consumatori o incoraggiarli ad aggiornare i modelli precedenti”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5