Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL PRIMO HACKATON NAZIONALE

Smart Home, via alla prima gara tra startup per la casa del futuro

Da domani al 23 novembre lo Smart Home Hackathon, contest dell’Associazione Energy@home e I3P, incubatore del Politecnico di Torino. 85 innovatori si sfideranno nella produzione di prototipi per l’abitazione “intelligente”

20 Nov 2014

L.M.

La “Smart Home”, la “casa connessa”, è al centro di una sfida che si apre domani a Torino tra giovani innovatori, che potranno così dare il loro contributo a sviluppare l’abitazione del futuro.

A poche ore dalla chiusura delle iscrizioni sono già ottantacinque gli “inventori” che si sfideranno fino a domenica 23 novembre nella prima “Smart Home Hackathon”. La competizione fra startup e giovani innovatori sul tema della casa connessa promossa da Energy@home, associazione di imprese non a fine di lucro, e I3P, Incubatore di Imprese Innovative del Politecnico di Torino, si terrà negli spazi dello stesso incubatore in via Pier Carlo Boggio 59.

Nell’arco del weekend i partecipanti potranno dare vita al prototipo delle loro idee grazie alla consulenza degli esperti e alla disponibilità di prodotti pre-commerciali forniti dalle aziende dell’Associazione Energy@home: gli elettrodomestici connessi di Indesit Company; il contatore intelligente di Enel Distribuzione; l’home gateway e la piattaforma software di servizio di Telecom Italia; i sistemi di sviluppo Nfc di STMicroelectronics; e i dispositivi di Flexgrid ed Urmet. Il tema è quello della Smart Home intesa come un eco-sistema di dispositivi connessi e di servizi integrati per il cliente finale.

L’evento, volto a promuovere l’incontro tra chi ha idee e proposte con chi può renderle esecutive ed operative, sarà realizzato con il sostegno delle imprese associate ad Energy@home e con la sponsorship di TopIX – Torino Piemonte Internet Exchange e Siamosoci, la prima piattaforma web per l’investimento in startup innovative.

“Siamo molto soddisfatti – dice Fabio Bellifemine, direttore di Energy@home –della partecipazione a questo primo concorso di idee: è la prova che esiste un interesse concreto intorno ai temi della casa connessa e che questo settore ha grandi potenzialità da esprimere. Siamo fermamente convinti che la casa connessa sia un’occasione da non perdere per le nuove opportunità di mercato che si potrebbero aprire e perché ha in sé quelle caratteristiche di innovazione che rappresentano un imprescindibile fattore di competitività”

Durante i tre giorni, i partecipanti potranno proporre idee d’impresa innovative e avranno 54 ore per lavorare alla definizione della value proposition e alla realizzazione di un prototipo della loro idea sfruttando l’integrazione con i prototipi di elettrodomestici connessi e di un contatore elettronico, che verranno resi disponibili durante l’evento, e sfruttando anche il framework Jemma, un progetto software in open source che implementa lo home gateway per la comunicazione con i dispositivi della casa.

Si potranno proporre idee finalizzate a integrare ed innovare l’intero eco-sistema: dai sistemi di gestione della sicurezza e del comfort in casa, ai sistemi per l’efficienza energetica, a nuove ed efficaci modalità di intrattenimento e di engagement dell’utente, fino anche allo studio e integrazione di strategie di marketing legate alla Smart Home.

Nella giornata di domenica i partecipanti presenteranno i risultati del loro lavoro a una giuria di esperti che premierà le tre idee migliori. Queste verranno premiate con un anno di associazione gratuita ad Energy@home affinchè gli ideatori, se lo vorranno, possano continuare a collaborare con le aziende dell’associazione. Inoltre i vincitori riceveranno il supporto allo sviluppo business da parte di TreataBit, il programma per startup digitali di I3P, e l’accesso al Development Program di TopIX. Infine, ogni idea premiata riceverà ancora: un elettrodomestico di Electrolux o Indesit Company o Whirlpool, una ricarica pre-pagata per navigazione sulla rete LTE 4G di TIM, un dispositivo SmartInfo di Enel Distribuzione per la comunicazione con il contatore elettronico, un dispositivo domotico di Urmet, un kit di sviluppo di STMicroelectronics ed uno di Flexgrid. Verrà inoltre valutata la possibilità di premiare il vincitore con uno stage retribuito e professionalizzante offerto da Altran Italia.

Ad aprire l’evento, venerdì 21 Novembre, sarà Gabriele Elia, responsabile Telecom Italia per l’Innovazione. Ad arricchire l’esperienza dei partecipanti, nei tre giorni seguiranno altri interventi di rilievo sul tema della imprenditorialità in Italia e parleranno: Alberto Prina, responsabile marketing consumer Expo 2015 per Telecom Italia, Luciano Tommasi, responsabile progetto Incense di Enel, Mario Molinari Energy Expert, Lorenzo Romagnoli di Officine Arduino, e Lucia Chierchia, Open Innovation Manager di Electrolux.

Articolo 1 di 5