BUSINESS

Smart learning, la piattaforma di Tencent verso i 7,5 miliardi di dollari

In corso un nuovo round di finanziamento a nove zeri per Yuanfudao. L’emergenza Coronavirus favorisce le app di insegnamento a distanza. Nell’arena anche DingTalk di Alibaba

20 Mar 2020

Patrizia Licata

giornalista

La piattaforma online cinese per la formazione a distanza Yuanfudao, sostenuta dal colosso tecnologico Tencent Holdings, starebbe per completare un nuovo round di finanziamento che porterebbe la sua valutazione intorno a 7,5 miliardi di dollari. Lo rivela Reuters in base a fonti confidenziali.

Yuanfudao è stata fondata nel 2012 e offre corsi online e programmi di studio per studenti a distanza. I negoziati per il nuovo apporto di capitali renderebbe la piattaforma cinese un caso raro nel panorama attuale del fund-raising, duramente colpito dall’epideamia di coronavirus, che ha fermato viaggi di lavoro e incontri di business di persona e ha generato un clima di sfiducia tra gli investitori.

La focalizzazione di Yuanfudao sull’online learning inserisce tuttavia la startup in uno dei pochi settori che sta crescendo proprio per l’emergenza sanitaria, visto che le scuole sono chiuse e gli studenti in Cina, come in altre parti del mondo, sono costretti alla didattica via Internet.

Obiettivo: 1 miliardo di nuovi capitali

Il nuovo round di finanziamento è guidato da Tencent e dal colosso del private equity Hillhouse Capital Group. Tencent è stata tra i primi sostenitori della startup, mentre Hillhouse è entrata successivamente in negoziati con  Yuanfudao, ma prima di questa tornata di fund-raising.

Yuanfudao è stata valutata 3 miliardi di dollari dopo il precedente round di finanziamento, nel 2018. La società dichiara sul suo sito di avere 400 milioni di utenti e vanta tra i finanziatori anche Warburg Pincus, Matrix Partners China, and IDG Capital as its backers.

WHITEPAPER
Trasformazione digitale: le tecnologie più rilevanti per supportare la crescita delle aziende
Digital Transformation

I negoziati sono stati avviati da Yuanfudao prima del capodanno cinese, a gennaio, e l’obiettivo della società era raccogliere 1 miliardo di dollari. La somma che sarà messa insieme non è ancora definitiva; inoltre, un portavoce di Yuanfudao ha dichiarato a Reuters che le informazioni sul finanziamento e la valutazione complessiva della società non sono accurate. Tencent e Hillhouse non hanno rilasciato commenti.

Crescono le app dell’education in Cina

Tra gennaio e la metà di marzo, Yuanfudao è risultata al primo posto per acquisti in-app nella categoria education nell’app store cinese, secondo i dati della società App Annie, che monitora le prestazioni delle varie applicazioni.

I concorrenti sul mercato cinese non mancano; tra questi c’è DingTalk, sviluppato dal gruppo Alibaba e che offre agli studenti uno strumento per comunicare con gli insegnanti e guardare lezioni online. DingTalk è stata l’app gratuita più scaricata sull’app store cinese nel corso di febbraio.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

A
Alibaba
T
tencent

Approfondimenti

C
coronavirus
E
e-learning

Articolo 1 di 5