Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Smarty, l’app per ridurre il traffico

06 Mag 2015

Una piattaforma di servizi di infomobilità e pagamento elettronico volta a promuovere l’uso integrato di sistemi di trasporto tradizionali con quelli alternativi – come bus, carpooling e bike sharing – e per conciliare tutela ambientale, efficienza energetica e riduzione dei costi.

E’ questo il progetto di ricerca industriale Smarty che si è concluso in questi giorni e ha portato alla realizzazione di una soluzione prototipale, commissionata dalla Regione Toscana ad AlmavivA, con il partenariato Smarty composto da Softec SpA, capofila del progetto, Bassilichi SpA, Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università di Firenze, Università di Pisa e Kkt.

Smarty non è un semplice navigatore: è un innovativo sistema che integra i dati messi a disposizione in tempo reale dagli Enti Locali (Open Data); fornisce soluzioni “intelligenti” per soddisfare le esigenze di spostamento dei cittadini; suggerisce percorsi che favoriscono l’uso di mezzi pubblici, per ridurre il congestionamento stradale; invia a sua volta preziose informazioni su traffico e mobilità alla Provincia di Firenze.

L’utente, tramite l’app, può programmare percorsi multi-obiettivo in tempo reale, secondo criteri preferenziali da lui stesso impostati, quali situazione di traffico lungo il tragitto, disponibilità di mezzi di trasporto alternativi/sostenibili (bike sharing, car sharing, ecc…), parametri ambientali di inquinamento. Smarty, permette di effettuare i pagamenti dei servizi acquisiti, venire a conoscenza di eventuali ritardi dei mezzi pubblici o dello stato di congestione dei parcheggi. L’App consente una comunicazione a doppio senso: gli utenti possono segnalare situazioni di rallentamenti o traffico, e il sistema utilizza tali informazioni per inviare alert a chi si trova nei pressi della zona critica e proporre percorsi alternativi.

AlmavivA ha realizzato il modulo elaborativo relativo al calcolo delle Tariffe dei mezzi pubblici necessari a coprire il percorso e ha costruito il sistema arterioso di questo innovativo e complesso “organismo”, la piattaforma cloud based, che garantisce l’integrazione, l’interoperabilità e l’orchestrazione di tutti i servizi realizzati dai partner Smarty (tariffe, pagamenti, sito web, calcolo del percorso, gestione dei parcheggi) e la connessione da e verso sistemi esterni, come quelli degli Enti Locali, da cui reperire e a cui fornire i dati. La sfida tecnologica più grande è stata l’acquisizione, in tempo reale, di grandi quantità di informazioni e lo sviluppo di tecniche di data mining, con algoritmi di ottimizzazione e previsionali, al fine di interpretare i parametri di mobilità e ambientali.

Articolo 1 di 3