Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Soluzione per il libro unico del lavoro con Top Consult

17 Apr 2009

Byte Software House, uno dei principali fornitori italiani di
soluzioni informatiche e servizi per l’amministrazione, la
gestione e la valorizzazione del Personale, e Top Consult, leader
nella gestione elettronica dei documenti e nella loro conservazione
sostitutiva a norma di legge, hanno siglato un accordo per la
diffusione sul mercato di una soluzione documentale per il Libro
Unico del Lavoro, integrata con i sistemi gestionali e
amministrativi del Personale.

In base all’accordo, Byte offrirà ai propri clienti che usano
“in house” il suo software per la gestione dei dati del
Personale un modulo di integrazione diretta con la soluzione Top
Media Lavoro di Top Consult che provvede alla conservazione
sostitutiva a norma di legge del Libro Unico del Lavoro e dei
documenti dell’amministrazione del Personale. In questo caso Top
Consult fornirà anche la propria collaborazione tecnica,
applicativa e commerciale, oltre ai servizi di consulenza e
certificazione legale.

I clienti Byte che ne utilizzano in outsourcing i servizi di
gestione dei dati possono con le stesse modalità fruire della
conservazione sostitutiva del Libro Unico del Lavoro e dei
documenti dell’amministrazione del Personale. Nella Server Farm
di Byte a Torino è stata installata a questo scopo la piattaforma
documentale Top Consult, Top Media NED per la Navigazione
Elettronica dei Documenti, dotata del modulo specializzato Lex per
la conservazione sostitutiva a norma di legge.

“L’integrazione diretta con il software Top Media Lavoro di Top
Consult – afferma Armando Mantovani, Direttore Commerciale di
Byte – arricchisce la nostra offerta permettendoci di fornire ai
clienti una soluzione più completa per il settore del Personale,
comprensiva anche della tenuta digitale e della conservazione
sostitutiva del nuovo Libro Unico del Lavoro. Siamo così in grado
di rispondere meglio alle esigenze delle imprese, che possono
sfruttare gli ulteriori margini di efficienza e di risparmio
concessi dalla gestione documentale integrata con i programmi
gestionali”.

“Siamo lieti di poter collaborare con Byte – commenta Pier
Luigi Zaffagnini, Amministratore Top Consult – completandone
l’offerta con le più avanzate tecnologie per la
dematerializzazione dei documenti che sviluppiamo da oltre 20 anni.
Top Media Lavoro è una soluzione semplice e dai costi contenuti,
corredata da servizi di consulenza e facilmente estendibile alla
gestione e conservazione di tutti i documenti del Personale, in
modo da semplificare e sveltire i processi lavorativi dell’intero
settore e di far sparire la carta da uffici ed archivi”.

Come è noto, il Libro Unico del Lavoro è entrato in vigore con
gennaio 2009, sostituisce libro matricola, libro paga e libro
presenze, e va conservato obbligatoriamente per un periodo di 5
anni. Il Decreto del Ministero del Lavoro che l’ha istituito
stabilisce che il Libro può essere conservato anche su supporti
magnetici rispettando le regole vigenti per la conservazione
sostitutiva dei documenti informatici, senza l’autorizzazione
preventiva degli uffici provinciali competenti e previa semplice
comunicazione e-mail o fax.

La collaborazione fra Byte e Top Consult, che prevede anche azioni
comuni di marketing, ha già dato il via ad un progetto congiunto
presso Finiper (holding della catena di ipermercati Iper) e al
servizio di conservazione sostitutiva in outsourcing per tre
importanti clienti Byte: Ospedale San Raffaele di Milano, Galbani
Lactalis e Whirpool Europa.