Sony scommette 3 milioni su Chili Tv - CorCom

AUDIOVIDEO

Sony scommette 3 milioni su Chili Tv

La multinazionale acquista il 5% delle quote della piattaforma fondata da Stefano Parisi e oggi guidata da Giorgio Tacchia

19 Dic 2016

Sony Pictures Entertainmen ha acquistato per 3 milioni di euro una quota di minoranza del 5% in Chili, piattaforma digitale per lo streaming video, secondo indiscrezioni. Un altro passo per l‘azienda fondata nel 2012 da Stefano Parisi e oggi guidata da Giorgio Tacchia.

L’ingresso di Sony conferma l’interesse delle major d’oltreoceano per un modello europeo (Chili è presente anche in Gran Bretagna, Polonia, Germania e Austria) che fa leva su un mercato ritenuto ad alto potenziale. Quello cioè del prodotto audiovisivo uscito sul grande schermo relativamente da poco: mediamente un film uscito al cinema a settembre è disponibile su Chili a dicembre.

L’arrivo di Netflix in Europa secondo gli osservatori sta valorizzando la piattaforma nata nel 2012. Tvod (transaction video on demand, la pay per view) e svod (Subscription video on demand, tramite un canone fisso) valgono insieme secondo gli ultimi dati circa 36 mln ma la pirateria video è stimata intorno ai 600: in altre parole gli esperti attribuiscono un altissimo potenziale di crescita al settore.

WHITEPAPER
Trasformazione digitale: le tecnologie più rilevanti per supportare la crescita delle aziende
Digital Transformation

In agosto Paramount (Viacom) e Warner Bros sono entrati in Chili con l’8,67% del capitale: entro il 2019 potrebbe arrivare fino al 13%.

Argomenti trattati

Approfondimenti

C
chili
P
parisi
S
sony
T
tacchia