LA NUOVA SEDE

Sopra Steria cresce ad Ariano Irpino e scommette sui talenti locali

Taglio del nastro degli uffici presso il centro di ricerca Biogem. In forza 60 addetti. “La Campania bacino prezioso di competenze”

25 Ott 2022

Veronica Balocco

Zecchino e Pompili

Si amplia con uffici più grandi e rinnovati la sede di Sopra Steria all’interno del centro di ricerca di Biogem, ad Ariano Irpino (Av). Nella sede si conducono progetti che si focalizzano su soluzioni di customer engagement in grado di superare le esperienze omnichannel, arrivando ad annullare la distinzione tra spazio fisico e spazio virtuale. Qui Sopra Steria può contare su 60 addetti, prevalentemente dalle province di Avellino e Benevento, delle quali il 31% donne, con un’età media complessiva di poco superiore ai 30 anni (31,5), e intende continuare ad attrarre giovani talenti, contribuendo così a portare valore economico, sociale e culturale al territorio. Anche questa sede, che in Campania si affianca a quella di Napoli-Pozzuoli, con 78 addetti di età media 32,75 anni, può contare sullo smart working, adottato e promosso dal gruppo con un anno di anticipo rispetto alla pandemia.

“Siamo entusiasti che la sede di Ariano Irpino continui a crescere, in un contesto di innovazione e ricerca come quello creato da Biogem – ha dichiarato Stefania Pompili, ceo di Sopra Steria Italia –, Sopra Steria scommette sui territori che rappresentano un bacino prezioso di competenze e voglia di fare. La digital transformation ha bisogno di giovani tanto quanto i giovani hanno bisogno della digital transformation e noi lavoriamo ogni giorno per offrire nuove opportunità di lavoro, percorsi di carriera stimolanti in un ambiente flessibile e inclusivo”.

Una struttura all’avanguardia ed ecosostenibile

Anche il contesto ambientale costituisce un incentivo all’innovazione e allo scambio. Il centro di ricerca Biogem, con i suoi filari di ulivi storici e l’attenzione alla sostenibilità, rappresenta un’eccellenza del territorio oltre che un consorzio di saperi, certificato dal Ministero della Salute per la conformità ai principi della Buona pratica di laboratorio (Bpl). Grazie alla creazione di un mini-parco eolico e di un impianto fotovoltaico, Biogem ha creato una struttura all’avanguardia, accogliente, ma soprattutto ecosostenibile.

WHITEPAPER
Trasferire i processi in cloud è una scelta non più rimandabile: ecco perché
Cloud
Digital Transformation

“Con l’opportunità di collaborazioni come quella con Sopra Steria, Biogem – senza mai dimenticare il proprio ruolo principale di centro di ricerca bio-medica – è diventato sempre di più un veicolo di rilancio occupazionale, economico e culturale del territorio. Alla possibilità di nuova formazione e successiva occupazione di alta gamma, si aggiunge, infatti, un continuativo interscambio relazionale, anche di livello internazionale, presupposto per una sicura crescita generale della comunità ospitante”, conclude Ortensio Zecchino, presidente di Biogem.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4