Sopra Steria rafforza l'impegno sulla parità di genere e firma la UN Women Charter - CorCom

STRATEGIE

Sopra Steria rafforza l’impegno sulla parità di genere e firma la UN Women Charter

La società di consulenza aderisce ai 7 principi delle Nazioni Unite per promuovere l’uguaglianza professionale e salariale. La ceo per l’Italia Stefania Pompili: “Digitale settore traino della ripresa, serve salvaguardare e incentivare il contributo delle donne”

26 Mar 2021

F. Me

Sopra Steria rafforza l’impegno contro le discriminazioni di genere. La società ha sottoscritto i “7 Women’s Empowerment Principles” (Wep) della UN Women Charter, ossia i 7 principi delle Nazioni Unite per l’equilibrio di genere, rilanciando così le azioni per attrarre sempre più donne nel settore digitale, promuovendo la lotta contro gli stereotipi di genere e incentivando l’uguaglianza professionale e parità salariale.

“Ci fa molto piacere firmare la UN Women Charter, i cui principi fondamentali sono perfettamente in linea con gli obiettivi di Sopra Steria – dice Vincent Paris, ceo di Sopra Steria Gruppo –  Sono convinto che la diversità di genere e l’uguaglianza professionale tra donne e uomini favoriscano l’innovazione, la creatività e la performance nelle aziende. Per questo motivo ci stiamo attivando per aumentare la rappresentanza femminile a tutti i livelli aziendali all’interno del Gruppo. In particolare, ci impegniamo ad aumentare la percentuale di donne nel Comitato Esecutivo dal 12% al 30% e la percentuale di donne negli organi direttivi dal 15% al 20% entro il 2025″.

Attualmente Sopra Steria conta il 32,5% di dipendenti donne nel suo organico in tutto il mondo.

“Il digitale sarà uno dei settori di traino della ripresa e il contributo delle donne va salvaguardato e incentivato – sottolinea Stefania Pompili, ceo di Sopra Steria Italia – Per questo motivo l’impegno di Sopra Steria nei confronti della parità di genere è sempre più intenso, con l’intento di attrarre competenze femminili in area Stem, anche lavorando con le scuole affinchè sempre più studentesse si avvicinino al digitale”.

I programmi di women empowerment di Sopra Steria Italia

In linea con la strategia già da tempo messa in atto da Stefania Pompili, ceo di Sopra Steria Italia e membro del board del Gruppo, continuano e si rafforzano le attività rivolte alle risorse femminili che in Italia rappresentano il 30% della popolazione aziendale, di cui il 34% con un’età inferiore o uguale a 30 anni.

WEBINAR
Come gestire a distanza il cliente? Rendi “all digital” vendita, contrattualistica e customer care

In quest’ottica, Sopra Steria Italia aderisce a Elis, realtà no profit che si rivolge a giovani, professionisti e imprese costruendo con loro percorsi formativi, progetti di innovazione e attività di sviluppo sostenibile, accogliendo e incontrando studenti e studentesse per mantenere vivo e concreto lo scambio tra nuove generazioni e professionalità consolidate. Al momento, 5 professioniste di Sopra Steria sono state formate internamente per incontrare gli studenti delle scuole superiori proponendosi come role model con l’intento di promuovere il digitale ai professionisti del domani, senza distinzioni di genere.

In occasione della Giornata internazionale delle donne, Sopra Steria è entrata in Valore D, la prima associazione per l’equilibrio di genere in Italia che coinvolge oltre 200 organizzazioni, per consolidare il proprio impegno nella “diversity & inclusion”.

In occasione della ricorrenza dell’8 marzo, tutte le donne di Sopra Steria hanno ricevuto un biglietto per un tour virtuale della mostra “Le Signore dell’Arte. Storie di donne tra ‘500 e ‘600”, presso il Museo Palazzo Reale di Milano. Non a caso l’esposizione mette in luce l’arte di 34 artiste, a testimonianza di un’intensa vitalità creativa tutta al femminile.

TogetHER For Greater Balance: un programma internazionale per promuovere la partecipazione delle donne al management. Nel 2019, il Sopra Steria ha istituito il programma internazionale TogetHER For Greater Balance, coinvolgendo i dipendenti in un innovativo esercizio di intelligenza collettiva per dare vita a idee e best practice.

Il sistema si basa su cinque azioni:

  • · Fissare obiettivi quantificabili per monitorare i cambiamenti nella rappresentanza delle donne nella forza lavoro e nel management (percentuale di donne nel processo di reclutamento, nell’organico, e nelle promozioni);
  • · Sensibilizzare, formare e agire in particolare sull’impatto degli stereotipi, sui processi decisionali; prevenire molestie sessuali e comportamenti sessisti;
  • · Accompagnare lo sviluppo della carriera delle donne con programmi di mentoring;
  • · Promuovere role model per incoraggiare la vocazione di coloro che desiderano intraprendere un percorso professionale, attraverso testimonianze o webinar, sia interni che esterni;
  • · Promuovere network misti per scoprire e attrarre le donne nel settore digitale attraverso interventi, in particolare nelle scuole, nelle università e negli istituti superiori.
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5