Spagna, Telefonica collega alla blockchain 8.000 imprese - CorCom

IL PROGETTO

Spagna, Telefonica collega alla blockchain 8.000 imprese

Avviato un trail con l’associazione Apte che riunisce 64 parchi tecnologici: sui nodi hyperledger e con l’appoggio del cloud computing si potranno sperimentare applicazioni e token digitali

10 Gen 2020

Patrizia Licata

giornalista

Il colosso delle telecomunicazioni Telefonica ha siglato un accordo con la Association of science and technology parks spagnola (Apte) per testare la tecnologia blockchain in Spagna: la telco implementerà dei nodi blockchain basati su Hyperledger in 52 sedi di Apte, dando accesso a una rete blockchain a circa 8.000 imprese. L’annuncio è stato dato da Apte, associazione che riunisce 64 parchi tecnologici nel paese iberico.

Il connubio col cloud

L’accordo con Telefonica prevede una fase di test di 3 mesi in cui le imprese connesse con la Apte saranno incoraggiate a sviluppare le proprie applicazioni da usare sulla rete decentralizzata e sicura di Telefonica e potranno sperimentare i propri token digitali.

WHITEPAPER
Le fasi del mining: stabilire un obiettivo e la criptovaluta. Scopri di più
Blockchain
Criptovalute

Il trial si appoggerà anche al servizio Cloud Garden di Telefonica, lanciato ad aprile dalla telco insieme a Ibm e progettato per rendere più semplice per le aziende adottare le tecnologie emergenti come blockchain, AI e Big data.

“Le aziende ospitate in questi parchi scientifici e tecnologici potranno beneficiare dei vantaggi della tecnologia blockchain senza dover affrontare la sua inerente complessità o dedicare risorse all’acquisto delle conoscenze necessarie per poterla sfruttare”, ha affermato Maria Jesus Almazor, Ceo di Telefonica Spain.

In Spagna è già attivo il consorzio blockchain Alastria che conta 515 membri, tra cui Telefonica, e rappresenta, sosteniene il gruppo, la prima rete blockchain nazionale al mondo.

Tutti i progetti blockchain di Telefonica

Come molti grandi gruppi delle Tlc Telefonica sta cercando di spostare il business dalle attività tradizionali ormai poco redditizie alle nuove aree ad alta crescita, proponendosi come fornitore di servizi digitali. La blockchain fa parte di questa strategia. A novembre 2018 Telefonica ha avviato una collaborazione con Ibm per applicare la tecnologia blockchain allo snellimento dei processi core dell’industria delle telecomunicazioni: la blockchain interviene nell’ecosistema dei partner della telco stabilendo un registro condiviso e immutabile di tutte le transazioni effettuate all’interno della stessa rete. Si dà così più trasparenza e efficienza alle relazioni di business, abbattendo tempi e costi e aiutando a tutelare privacy e riservatezza dei dati sensibili.

Telefonica ha anche partecipato allo sviluppo della Communications blockchain network, piattaforma internazionale che riunisce una serie di telco impegnate a testare le applicazioni di questa tecnologia. L’anno scorso ha collaborato con la startup Clear e altre aziende telefoniche per testare un progetto per transazioni tra carrier basato sulla blockchain. Con il costruttore Seat Telefonica sta sperimentando l’applicazione di blockchain, 5G e analisi dei dati nell’industria automotive.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

I
ibm
T
Telefonica

Approfondimenti

B
Blockchain
C
Cloud