LA PARTNERSHIP

Sparkle, al via l’alleanza con l’Internet exchange Top-IX di Torino

Grazie a questa collaborazione le 120 reti connesse all’infrastruttura potranno contare sui servizi globali di trasporto e transito IP e su una copertura più ampia del Virtual network access

09 Ott 2020

A. S.

Parte la collaborazione tra Sparkle e Top-IX, infrastruttura di interconnessione IP neutrale e senza fini di lucro per lo scambio di traffico Internet nel Nord Ovest Italia. Grazie all’accordo tra l’operatore di servizi wholesale internazionali e il TOrino Piemonte Internet eXchange le 120 reti già connesse nell’Internet Exchange torinese beneficeranno della connettività globale offerta dalla rete Sparkle grazie al servizio di transito IP Seabone e alle soluzioni di trasporto City2City.

Inoltre, si legge in una nota di Sparkle, grazie al servizio Virtual Network Access Point (Virtual Nap), Sparkle può offrire ad altri Internet service provider, content provider e operatori di rete nazionali e internazionali l’opportunità di accedere alla comunità di peering di TOP-IX senza dover implementare e gestire infrastrutture proprietarie né sostenere costi di colocation.

Top-IX va ad aggiungersi agli altri undici punti di scambio europei già interconnessi alla rete di Sparkle, che si trovano ad Amsterdam, Francoforte, Londra, Madrid, Milano, Palermo, Parigi, Marsiglia, Roma e Sofia, ampliando così la copertura del servizio Virtual Nap in Europa.

WHITEPAPER
Smart Working e sostenibilità: un binomio imprescindibile
Digital Transformation
Open Innovation

Sparkle, operatore globale del Gruppo Tim, conta su una rete proprietaria in fibra che si estende per oltre 540.000 km attraverso Europa, Africa, le Americhe e Asia, con una forza vendita attiva su scala mondiale grazie a una presenza diretta in 34 Paesi.

TOP-IX (TOrino Piemonte Internet eXchange) è un consorzio nato nel 2002 per  creare e gestire un Internet Exchange (IX) per lo scambio del traffico Internet nell’area del Nord Ovest, che oggi rappresenta un importante gateway per l’Italia grazie a diversi percorsi in fibra. Oltre a costruire e gestire l’infrastruttura di rete per fornire i servizi tipici di un Internet Exchange, promuove e supporta, attraverso il Development Program (DP) –avviato nel 2006 – progetti di innovazione tecnologica e/o di business basati sull’utilizzo di Internet a banda larga.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

S
sparkle
T
tim

Approfondimenti

B
banda ultralarga
I
internet
I
Isp

Articolo 1 di 5