IL PROGETTO

Supercomputer, Fujitsu lancia il software più veloce del mondo

L’azienda giapponese annuncia che il nuovo simulatore quantistico può raggiungere prestazioni doppie rispetto a quelle ottenute da Ibm e Intel. Al centro la Cpu utilizzata per il maxi-elaboratore Fugaku. Chimica, scienze dei materiali e finanza le applicazioni future

08 Apr 2022
quantum tech

Nuovo record mondiale nel calcolo quantistico. Fujitsu annuncia infatti di aver sviluppato con successo il simulatore di computer quantistico più veloce al mondo, in grado di gestire circuiti quantistici a 36 qubit su un sistema a cluster dotato della stessa Cpu che alimenta il supercomputer più veloce del mondo, Fugaku (sempre di Fujitsu). Spianerà la strada a ricerca e sviluppo nel campo della chimica, scienze dei materiali e finanza.

Le caratteristiche del nuovo simulatore

Il simulatore quantistico di nuova concezione, spiega l’azienda giapponese, può eseguire il software di simulazione quantistica “Qulacs” in parallelo ad alta velocità, ottenendo prestazioni doppie di altri simulatori quantistici come quelli di Ibm e Intel.

WHITEPAPER
PREDICTIVE ANALYSIS: perché la manutenzione degli impianti è cambiata. Per sempre.
Intelligenza Artificiale
IoT

Il nuovo simulatore quantistico utilizza “Qulacs”, uno dei software di simulazione quantistica più veloci al mondo sviluppato dall’Università di Osaka e QunaSys Corporation, e le prestazioni della larghezza di banda della memoria sono state massimizzate eseguendo più calcoli contemporaneamente.

Fujitsu punta ora ad accelerare gli impegni nello sviluppo di computer quantistici con l’obiettivo di ottenere un simulatore da 40 qubit entro settembre e condurre ricerca e sviluppo congiunti di applicazioni quantistiche con clienti dei settori della finanza, ricerca di farmaci e chimica.

Quantum computing e sostenibilità

“Siamo ora ai confini di una nuova era nella tecnologia informatica – spiega Vivek Mahajan, Ceo e Cto di Fujitsu Limited -. Fujitsu ha sviluppato con successo il simulatore quantistico più veloce del mondo applicando la sua esperienza leader mondiale nelle tecnologie informatiche coltivata nel corso di molti decenni. Ora puntiamo a sfruttare questo nuovo simulatore quantistico per i nostri clienti contribuendo a un mondo sostenibile e a risolvere una serie di problemi che la società deve affrontare”.

I simulatori ad alta velocità che utilizzano supercomputer – dice Keisuke Fujii, docente alla Division of Advanced Electronics and Optical Science, Graduate School of Engineering Science, Osaka University – sono di importanza sempre maggiore nello sviluppo del software quantistico e delle applicazioni quantistiche da cui dipendono le prestazioni dei computer quantistici. Qulacs, un software open source utilizzato dagli sviluppatori di tutto il mondo, e la tecnologia alla base del supercomputer “Fugaku”, sono stati combinati per realizzare il simulatore quantistico più veloce del mondo, che siamo fiduciosi accelererà notevolmente lo sviluppo futuro del software quantistico”.

I computer quantistici hanno il potenziale per eseguire calcoli altamente accurati nel campo della chimica computazionale che non possono essere eseguiti dai computer classici. Fujifilm, spiega Yukihiro Okuno, ricercatore senior, Analysis Technology Center, Fujifilm “condurrà questa ricerca congiunta come studio di fattibilità per utilizzare i computer quantistici nelle scienze dei materiali”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3