Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

REPORT

Svolta mobile app, è finita la corsa all’oro. Più serrata la guerra per il tempo degli utenti

Rapporto annuale State of Mobile di Furry: in diminuzione la crescita dei minuti dedicati dagli utenti alla navigazione via app, mercato in assestamento. Vincono le app per l’e-shopping e per lo streaming di contenuti

18 Gen 2018

Tempo massimo raggiunto. L’ecosistema app ha toccato il punto di saturazione dei minuti che gli utenti sono disposti a spendere nel suo utilizzo. La guerra fra app si prepara a farsi più serrata. Emerge dal report annuale State of Mobile di Flurry, secondo cui l’economia delle app continua sì a crescere, ma in modalità diversa rispetto a quella registrata finora. Bene il giro d’affari: le entrate mondiali generate dai vari negozi di app si stima che raggiungeranno quest’anno 110 miliardi di dollari (secondo App Annie). Ma il tempo dedicato dalle persone a utilizzare le proprie app sta iniziando a ristagnare: 6% il tasso di crescita dell’attività complessiva delle sessioni 2016-2017 contro l’11% del periodo 2015-2016.

A parità di tempo, l’utenza si sta però spostando da vecchie a nuove app. E in questa “transumanza” emergono vincitori e vinti (in termini di crescita dell’uso delle app nell’ultimo anno). L’utilizzo delle app per lo shopping è aumentato del 54% dal 2016 al 2017, ora che i consumatori sono disposti a fare acquisti pagando su dispositivi mobili. Anche le integrazioni con Apple Pay e Samsung Pay hanno dato il loro contributo.

Altro grande vincitore 2017 la categoria media, musica e spettacolo, che ha registrato una crescita annua del 43% nell’utilizzo delle app: aumenta il consumo dei media sui dispositivi mobili. Un dato, questo, evidenziato anche dal rapporto di fine anno di Sensor Tower che ha rilevato che l’app di Netflix ha generato il profitto maggiore di tutte le app non-game dell’anno (l’anno prima era stata sul podio l’app di Pandora).

In declino, di contro, le app “life style” (-40%) e a sorpresa quelle di gaming.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

F
flurry
M
mobile app

Articolo 1 di 5