Swatch “Bellamy”, l’orologio analogico per pagare in Nfc

Accordo tra la casa svizzera e Visa: sarà possibile effettuare pagamenti avvicinando il polso al Pos, come con una carta prepagata

30 Nov 2015

A.S.

Sarà possibile effettuare pagamenti semplicemente avvicinando l’orologio al Pos, ed effettuare il pagamento utilizzando lo “Swatch Bellamy” come una carta prepagata, grazie al chip Nfc installato all’interno della cassa. Il servizio, nato da un accordo tra il produttore svizzero di orologi e Visa, sarà disponibile in una prima fase negli Stati Uniti, in Svizzera e in Brasile.

L’orologio in questione, un normale modello “analogico” in plastica disponibile in varie colorazioni, è stato presentato il mese scorso in Cina, monta la tecnologia di pagamento senza fili Nfc e arriverà nei negozi dal 2016, dove costerà 580 yuan, circa 90 dollari. Non sono stati ufficializzati, invece, i prezzi per gli altri Paesi.

WHITEPAPER
Vita da CEO: quali sono gli strumenti necessari ai manager per vincere le sfide professionali
CIO
Digital Transformation

Il nome dell’orologio, “Swatch Bellamy“, è stato scelto come omaggio allo scrittore statunitense Edward Bellamy, che nel 1888 pubblicò il romanzo “Guardando Indietro, 2000-1887”, in cui per primo ipotizzava la sostituzione dei contanti con carte di credito.

Il “Bellamy” non sarà in ogni caso uno smartwatch, in quanto al di là della possibilità di essere utilizzato come una carta di credito prepagata, non conta su una connessione a Internet, su un display touch o su sensori. Grazie a questa iniziativa Swatch punta a entrare nel mercato dei pagamenti da dispositivi mobili, in cui sono già impegnati Apple (Apple Pay), Samsung (Samsung Pay) e Google (Android Pay).

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
apple
G
google
S
Samsung
S
swatch
V
visa