Telecom Italia riacquista bond fino a 2 mld di dollari - CorCom

IL BUYBACK

Telecom Italia riacquista bond fino a 2 mld di dollari

L’offerta, che inizia oggi e si concluderà il 15 luglio, riguarda le notes con scadenza 2018 e 2019 denominati in valuta Usa

07 Lug 2015

Telecom Italia lancia il riacquisto delle obbligazioni denominate in dollari con scadenza al 2018 e 2019 fino a un massimo di 2 miliardi. L’offerta inizia oggi e si concluderà il 15 luglio, “salvo venga prorogata – si legge in una nota dell’azienda – o terminata anticipatamente dalla società”. L’invito a offrire le Notes per il riacquisto da parte della società a fronte di un corrispettivo in denaro è rivolto “ai portatori idonei delle Notes denominate “$1,000,000,000 6.999 per cent. Guaranteed Senior Notes due 2018” e “$1,000,000,000 7.175 per cent. Guaranteed Senior Notes due 2019”.

“Contemporaneamente all’offerta di riacquisto – prosegue la nota – la società inviterà i portatori qualificati di altri determinati titoli denominati in euro emessi dalla società stessa ad offrire tali titoli alla società per il riacquisto a fronte di corrispettivo in denaro, fino a un ammontare nominale massimo di riacquisto di 1,5 miliardi di euro, che sarà ridotto dell’equivalente in euro dell’ammontare nominale totale delle Notes di cui è stato accettato il riacquisto ai sensi dell’Offerta di riacquisto così effettuata”.

In particolare saranno riacquistati i titoli Notes con scadenza 2018 e un coupon del 6,999%. si tratta di titoli emessi per un ammontare di un miliardo di dollari. Saranno inotre riacquistate le obbligazioni Notes con scadenza 2019 e con un coupon del 7,175% per un ammontare di un miliardo di dollari. Telecom ha in pratica messo a budget un ammontare fino a 2 miliardi di dollari per il buy back di tali titoli: ciò che avanzerà dall’operazione, sarà utilizzato per il riacquisto di strumenti denominati in euro.

La nota precisa che per le Notes offerte validamente e non ritirate validamente prima della scadenza e delle quali è stato accettato il riacquisto, il prezzo di acquisto per 1.000 dollari di importo nominale delle Notes, relativo a ogni serie di Notes sarà un prezzo calcolato conformemente alle generali prassi di mercato e determinato, sulla base di un rendimento alla scadenza pari alla somma del rendimento alla scadenza per gli United States Treasury (Ust) Reference Security, con riferimento a ciascuna serie di Notes alle ore 11:00 di New York City, di mercoledì 15 luglio 2015, più uno Spread Fisso indicato per ciascuna delle serie di Notes.

In aggiunta, i portatori delle Notes che saranno riacquistate nell’offerta riceveranno l’interesse, sulle loro Notes riacquistate, maturato e non corrisposto a partire dalla data di pagamento dell’ultimo interesse, fino a ed esclusa, la data del pagamento di tali Notes riacquistate. Nei termini e alle condizioni previste nell’offerta, il pagamento del corrispettivo dell’Offerta di riacquisto avverrà immediatamente dopo il termine di scadenza (tale pagamento è previsto per lunedi’ 20 luglio 2015). L’offerta di riacquisto – spiega l’azienda – è subordinata al soddisfacimento o alla deroga di determinate condizioni, come indicato nel Documento di offerta di riacquisto.

Argomenti trattati

Approfondimenti

B
buyback
T
telecom italia