Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

CONSOLIDAMENTO

Telefonica-Gvt, dal Cade primo ok alla fusione

Strada spianata al merger la fusione. Telefonica punta a presentare un’offerta congiunta con Oi e America Movil e spezzettare gli asset della rivale Tim Brasil

19 Feb 2015

Patrizia Licata

Il Cade, l’autorità antitrust brasiliana, ha raggiunto un accordo preliminare con Telefonica e Gvt, controllata locale di Vivendi, che spiana la strada alla fusione delle due società. Lo riporta l’agenzia di stampa Reuters sulla base di un comunicato pubblicato sulla gazzetta ufficiale.

Il board del Cade ha detto che valuterà se accogliere i risultati di uno studio tecnico preliminare che afferma che le due aziende hanno acconsentito ad “adottare misure per assicurare fornitura, qualità e concorrenza dei prezzi nei mercati della telefonia fissa, della banda larga e della pay-tv”.

Telefonica ha raggiunto a settembre un accordo con Vivendi per rilevare per 7,2 miliardi di euro la sua divisione brasiliana della banda larga Gvt. Il Cade aveva indicato allora che il takeover rischiava di causare un’elevata concentrazione di mercato in alcune parti dello Stato di Sao Paulo, ma la nuova valutazione tecnica ha portato alla luce un rischio limitato di aumento dei prezzi.

I termini esatti dell’accordo preliminare del Cade con Telefonica e Gvt resteranno segreti sino alla decisione definitiva del Cade. Un eventuale disco verde potrebbe dare il via a ulteriori operazioni di consolidamento sul mercato brasiliano: secondo le fonti di Reuters, Telefonica sta attendendo il via libera al takeover di Gvt per presentare un’offerta d’acquisto congiunta con Oi e America Movil e spezzettare gli asset dell’operatore mobile rivale Tim Participações, la controllata brasiliana di Telecom Italia.