The Intercept, il giornale online del fondatore di eBay apre con il Datagate - CorCom

IL DEBUTTO

The Intercept, il giornale online del fondatore di eBay apre con il Datagate

In Rete l’iniziativa editoriale di Pierre Omidyar: in apertura le rivelazioni di Snowden e un’inchiesta sui metodi usati dalla Nsa americana per “guidare” i raid letali dei droni

10 Feb 2014

L.M.

È andato online oggi ed è stato preso d’assalto dagli utenti The Intercept, la prima iniziativa editoriale lanciata dalla First Look Media del fondatore di eBay Pierre Omidyar, con l’apertura dedicata alle rivelazioni di Edward Snowden, contractor della Nsa (National Security Agency) e ai programmi di sorveglianza del governo americano. Ma il sito estenderà le sue inchieste giornalistiche all’intero operato dell’amministrazione, alla giustizia e alle grandi corporation, ai temi della giustizia sociale e del rispetto dei diritti umani.

The Intercept è diretto dall’ex giornalista del Guardian Glenn Greenwald e dalla documentarista Laura Poitras, le uniche due persone che hanno lavorato direttamente con il contractor americano rifugiato in Russia, e da Jeremy Scahill, giornalista investigativo e coautore del film del 2013 ”Dirty Wars”.

Il primo articolo a essere pubblicato da Intercept, firmato da Greenwald e Scahill, è dedicato ai metodi usati dalla National Security Agency per identificare gli obiettivi dei raid letali dei droni. ”The Nsa’s Secret Role in the US Assassination Program”, il titolo dell’articolo (il ruolo secreto dell’Nsa nel programma di omicidi degli Usa).

Era lo scorso ottobre quando Pierre Omidyar (nella foto) ha annunciato la nascita di un progetto editoriale incentrato sui new media in collaborazione con Greenwald, il giornalista che si è occupato dello scandalo intercettazioni Usa. Contestualmente Omidyar si è detto pronto a investire 250 milioni dollari nella nuova impresa.

Pochi giorni prima Greenwald, autore di una serie di inchieste basate sulle rivelazioni di Snowden, aveva annunciato il suo addio a The Guardian per “un’opportunità giornalistica da sogno che capita una volta nella vita”.

Nel gruppo editoriale che dirige il progetto di First Look Media compaiono anche altri nomi molto conosciuti del giornalismo digitale, come Andy Carvin – manager e giornalista della radio pubblica Npr che negli ultimi anni ha sperimentato forme nuove di coinvolgimento degli utenti dei social network (in particolare Twitter) nel racconto giornalistico, soprattutto durante le primavere arabe. A First Look Media, Carvin ricoprirà il ruolo di engagement editor proprio per continuare il lavoro di valorizzazione e interlocuzione in Rete. Parte integrante della redazione è, ovviamente, anche un avvocato, in questo caso Dan Novack che ha già lavorato con Greenwald in passato.

Ai lettori, in queste prime ore, si stanno dando anche spiegazioni tecniche di come funzionerà il sito. Ad esempio, qualcuno ha notato che all’apertura compare subito un “https” in apertura di url: una garanzia di privacy come spiega Novack.

Il founder di eBay non è il primo top-manager del digitale che si lancia nel mondo dei media. Ad agosto Jeff Bezos, ceo di Amazon, ha rilevato il Washington Post, uno dei più autorevoli e antichi quotidiani Usa, famoso per aver scatenato il Watergate del 1972 che portò all’impeachement del presidente Nixon.