LA COLLABORAZIONE

Tim accelera sulla sostenibilità ambientale: asse con Wolftank Hydrogen

L’accordo tra la compagbia guidata da Labriola e l’azienda che realizza impianti di produzione ad energie rinnovabili punta alla creazione di un sistema di alimentazione a idrogeno nelle centrali nella città di Trento

13 Apr 2022
Foto Impianto

Tim accelera nell’adozione di soluzioni energetiche a basso impatto ambientale. In questo quadro va letta la firma di un accordo di collaborazione con Wolftank Hydrogen, azienda del Gruppo austriaco Wolftank-Adisa dedicata a impianti di produzione e distribuzione di idrogeno ed energie rinnovabili, per realizzare un sistema di alimentazione a idrogeno nelle proprie centrali nella città di Trento.

La scelta del capoluogo trentino per questa importante innovazione “green” dei sistemi di alimentazione a servizio del territorio rappresenta l’evoluzione dello sviluppo della rete di accesso in tecnologia Ftth (Fiber To The Home) che Tim sta realizzando nella città. Lo scorso maggio, infatti, Tim ha avviato proprio a Trento il processo di spegnimento della rete in rame in Italia: la centrale di Mattarello, che serve un’importante area a Sud della città, è stata la prima a livello nazionale ad essere interamente cablata con rete Ftth. Grazie a questa operazione, la centrale è oggi in grado di servire direttamente abitazioni e uffici con collegamenti superveloci fino a 1 Gigabit/s. In questo modo tutti i clienti possono migrare sulla nuova rete consentendo lo spegnimento della rete in rame (‘switch-off’).

Tim continua così, nell’ambito dell’accordo di cooperazione digitale siglato nel 2021 con la Provincia Autonoma di Trento e il Comune di Trento, ad investire in soluzioni tecnologiche all’avanguardia. L’intesa ha l’obiettivo di sviluppare un modello virtuoso di collaborazione tra istituzioni, imprese e associazioni al fine di accelerare la digitalizzazione del territorio, dare ulteriore impulso alla crescita economica e porsi come punto di riferimento nel percorso di trasformazione digitale del Paese. Il tutto, favorendo l’adozione delle migliori tecnologie da parte di cittadini, imprese e della stessa Pubblica Amministrazione.

Con il completamento in Ftth della centrale di Mattarello e l’adozione di nuovi sistemi di alimentazione, Tim  intende accelerare il passaggio ai servizi ultrabroadband di tutti i clienti serviti da questa infrastruttura, inclusi quelli con altri operatori, promuovendo anche la sostenibilità ambientale

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

T
tim

Approfondimenti

F
ftth
I
idrogeno
S
sostenibilità
T
trento

Articolo 1 di 2